Michael Schenker - A Decade Of The Mad Axeman - Album CoverNews 

Michael Schenker: la raccolta “A Decade Of The Mad Axeman” il 26 Gennaio 2018

A Decade Of The Mad Axeman” è il titolo della raccolta che il guitar hero Michael Schenker pubblicherà il prossimo 26 gennaio. La release sarà composta da due dischi; il primo spazierà nel periodo tra il 2007 e il 2016, mentre il secondo conterrà tracce live registrate sempre tra il 2010 e il 2016. L’album comprende un gran numero di partecipanti e ospiti speciali, fra cui Don Airey, Gary Barden, Francis Buchholz, Wayne Findlay, Chris Glen, Steve Mann, Robin McAuley, Ted McKenna, Neil Murray, Simon Phillips, Herman Rarebell, Elliott “Dean” Rubinson, Chris Slade, Brian Tichy, Michael Voss, Pete Way, Doogie White, Michael Amott, Graham Bonnet, Rudolf Schenker, Jeff Scott Soto e Leslie West.

Questa sarà la tracklist di “A Decade Of The Mad Axeman”:

THE STUDIO RECORDINGS [CD1]
1. I Want You [2007]
2. Night To Remember [2007]
3. Cross Of Crosses [2007]
4. Ride On My Way [2007]
5. Miss Claustrophobia [2011]
6. Before The Devil Knows You’re Dead [2011]
7. Storming In [2011]
8. How Long (3 Generations Guitar Battle Version) [2011]
9. Lord Of The Lost And Lonely [2013]
10. To Live For The King [2013]
11. Land Of Thunder [2013]
12. Black Moon Rising [2013]
13. Live And Let Live [2014]
14. Rock City [2014]
15. Saviour Machine [2014]
16. Bulletproof [2014]

THE LIVE RECORDINGS [CD2]
01. Welcome Howl [Tokyo 2010]
02. Let Sleeping Dogs Lie [Tokyo 2010]
03. Rock My Nights Away [Tokyo 2010]
04. Attack Of The Mad Axeman [Tokyo 2010]
05. Rock You Like A Hurricane [High Voltage Festival 2011]
06. Hanging On [High Voltage Festival 2011]
07. Doctor Doctor [High Voltage Festival 2011]
08. Armed And Ready [Tilburg 2012]
09. Rock Bottom [Tilburg 2012]
10. Horizons [Madrid 2015]
11. Lights Out [Madrid 2015]
12. Vigilante Man [Madrid 2015]
13. Desert Song [Tokyo 2016]
14. Love Is Not A Game [Tokyo 2016]

Michael Schenker è un chitarrista tedesco, uno dei più noti nell’ambito heavy metal ed è noto principalmente per essere stato membro di Scorpions, UFO e Michael Schenker Group. È definito da tanti un grande innovatore della chitarra rock e ha avuto una notevole influenza su numerosi chitarristi moderni e non. All’età di 15 anni, quando suo fratello fonda la band Scorpions, insieme incideranno il primo album titolato “Lonesome Crow” nel 1972, firmando il contratto con la Metronome Records. Dopo due anni Michael decide di andarsene dal gruppo di suo fratello per entrare a far parte della band inglese UFO, in sostituzione del chitarrista Mick Bolton. Nello stesso periodo riceve anche una proposta di audizione da parte della mitica band Rolling Stones, dopo la morte del chitarrista Brian Jones, ma rifiuta dopo una discussione con Rudolf. Successivamente, nel 1973, Michael si sposta a Londra per incidere l’album “Phenomenon” con gli UFO. In questo album Michael registra alcuni pezzi indimenticabili per la band in questione come “Doctor Doctor” o “Rock Bottom“, ma a causa dello stress accumulato e di alcune incomprensioni all’interno della band, vive un orribile periodo di alcol e droga. Finito il tour americano, Michael e la band incidono “Force It” e insieme all’ex tastierista degli Heavy Metal Kids, Danny Peyronel ripartono per un altro tour negli Stati Uniti dopo il successo travolgente al quindicesimo Reading Festival.
Negli anni ’80, Schenker si afferma nella scena hard & heavy come band leader di un gruppo a suo nome, i M.S.G..
Il talento di Michael attirò molti artisti famosi, come Aerosmith e Ozzy Osbourne,(quest’ultimo lo voleva per rimpiazzare la perdita data dalla scomparsa di Randy Rhoads), ma, avendo cieca fiducia nel suo progetto, declina entrambe le offerte.
Negli anni ’90, i M.S.G. attraversarono un brutto periodo, rovinandosi a causa di continui scioglimenti e riunioni, e con il leader che va e viene dagli UFO. Agli inizi del 2000, il chitarrista ricadde in depressione, a causa del divorzio dalla moglie e la perdita di alcuni diritti d’autore. Ripresosi dopo qualche anno, Schenker pubblica un disco solista, “Arachnophobiac“.
Nel 2005, per il 25º anniversario del “Michael Schenker Group“, la band riunita pubblica “Tales Of Rock’n’Roll“.
Il 5 agosto 2011 ha tenuto un concerto a Roma con lo storico cantante Gary Barden.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.