Machine Head - Burn My Eyes - Album CoverNews 

Machine Head: la nuova versione del brano “A Thousand Lies”

A Thousand Lies” è il brano che si trova nel debut album dei Machine HeadBurn My Eyes“, pubblicato nel 1994 e che la storica groove metal band americana ha ri-registrato in occasione del 25° anniversario del disco. Alle registrazioni, che si sono tenute agli Sharkbite Studios di Oakland, California, hanno preso parte i membri originari Chris Kontos e Logan Mader, oltre al cantante/chitarrista Robb Flynn e il bassista Jared MacEachern. Online è disponibile la nuova versione di “A Thousand Lies”.

Ascolta qui la nuova versione di “A Thousand Lies

I Machine Head sono un gruppo heavy metal statunitense, formatosi ad Oakland nel 1992. La band, ha venduto, fino ad oggi, oltre 3 milioni di copie. Dopo un acclamato esordio con l’album “Burn My Eyes” abbandonarono temporaneamente il groove metal per il più commerciale nu metal, seguendo la moda del periodo. Visto il grande calo nelle vendite ritornarono sui loro passi e nel 2007 pubblicarono l’album “The Blackening” che, oltre a segnare il ritorno al groove/thrash metal, è stato il loro maggior successo commerciale avendo regalato al gruppo anche la prima nomination ai Grammy Award. Il 7 novembre 2014 è stato pubblicato il loro ottavo album registrato in studio, intitolato “Bloodstone & Diamonds“. I Machine Head col passare degli anni hanno avuto un grosso sviluppo musicale e quindi è molto complesso etichettarli con un genere specifico. In generale, sono stati considerati soprattutto come una band thrash metal. A riprova di questo vi è ad esempio la visibile l’influenza di numerosi gruppi thrash della Bay Area anni ’80 (Slayer, Metallica, Exodus o Testament), le loro radici (in particolare l’adesione di Flynn in band come Forbidden o Vio-lence) e gli aspetti musicali come i riff molto veloci o lo stile vocale. Inoltre sono anche considerati, insieme a Pantera e Fear Factory, come i precursori e fondatori del groove metal. Col passare degli anni però, il gruppo, ha cambiato radicalmente stile svoltando verso un genere più commerciale, cioè il nu metal, con gli album “The Burning Red” e “Supercharger“. Nel 2004 invece, con il nuovo album “Through the Ashes of Empires” c’è stato un netto ritorno verso sonorità thrash/groove, cosa che ha contribuito molto anche nelle vendite.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.