Aborted - Bathos - EP CoverNews 

Aborted: la nuova track “Fallacious Crescendo”

Fallacious Crescendo” è la nuova traccia disponibile online, della deathgrind band tedesca Aborted. Il brano sarà presente sul nuovo EP in vinile, “Bathos“, in uscita il 7 luglio per Century Media Records.

Ascolta qui il brano “Fallacious Crescendo

Questa è la tracklist e copertina di “Bathos”:

01. Bathos
02. Fallacious Crescendo

Gli Aborted sono un gruppo deathgrind formatosi a Beveren nel 1995. I testi della band hanno come tematiche principali la morte, la violenza e l’immaginario splatter-horror. Nel 2001 la band partecipa ad un esteso tour europeo con Vader, Cryptopsy, Dying Fetus, Kataklysm e Catastrophic che incrementa sensibilmente la loro visibilità per i fan del genere. Nel gennaio del 2002 il gruppo registra uno split album con Misery Index, Brodequin e i Drowning intitolato “Created to Kill“. Nel 2003 registrano negli Antfarm Studios in Danimarca insieme al produttore Tue Madsen per incidere l’album del salto di qualità, intitolato “Goremageddon: The Saw and the Carnage Done“. In questo LP la band amplia le proprie influenze inglobando pattern melodici mutuati dai Carcass del periodo di “Necroticism” e “Heartwork“, fermo restando la loro componente brutale e veloce. Creano un suono cosiddetto “motosega”, riscontrabile in dischi come “Left Hand Path“, degli svedesi Entombed, e “Symphonies of Sickness” dei suddetti grinders inglesi Carcass. Il cantante Sven opta per un cantato non solo gutturale, ma amplia il suo spettro vocale rifacendosi allo scream tipico di Anders Friden degli In Flames. I testi, così come la copertina, abbonderanno di riferimenti allo splatter con tanto di medici impazziti che brandiscono motoseghe. La band, il 20 gennaio 2012, ha pubblicato il suo settimo album “Global Flatline“, mentre il 28 aprile del 2014 ha pubblicato l’ottavo album “The Necrotic Manifesto“. L’8 gennaio 2016 la band partorisce un nuovo EP “Termination Redux“, il quale preannuncia il loro tanto atteso nono full-lengthRetrogore” il 22 aprile 2016 sotto l’etichetta discografica Century Media Records.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.