Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’ almanacco di Rock by Wild – 13 luglio

4 Ricorrenze per il 13 luglio

Nasce Mark Mendoza

(Long Island, 13 luglio 1955)

Oggi è il compleanno di Mark “the animal” Mendoza, bassista statunitense noto per essere componente dei Twisted Sister dal 1978.
Inizia nel 1976 come bassista dei Dictators, band proto punk fondata dal futuro chitarrista dei Manowar, Ross the Boss.
Negli anni novanta, libero dagli impegni con i Twisted Sister, (allora sciolti), entra a far parte per breve periodo anche dei Blackfoot.

Nasce Bobby Rock

(Livermore, 13 luglio 1963)

Compie gli anni oggi Bobby Rock, nome d’arte di Bob Brock, batterista heavy metal statunitense, noto per aver fatto parte di numerose note band come i Vinnie Vincent Invasion, Nitro, Nelson e Hardline.

Esce “Queen

13 luglio 1973: “Queen” è il primo album in studio del gruppo britannico omonimo.
Registrato ai Trident Studios e ai De Lane Lea Studios di Londra tra il 1971 e il 1972, venne prodotto da Roy Thomas Baker, John Anthony ed i Queen. Il cantante Freddie Mercury ed il chitarrista Brian May furono autori della maggior parte delle canzoni del disco; il batterista Roger Taylor compose e cantò “Modern Times Rock ‘n’ Roll“, mentre il bassista John Deacon non venne accreditato in alcun brano.
L’album, caratterizzato da sonorità hard e glam rock, oltre che presentare alcuni elementi del nascente heavy metal, comprende brani che trattano anche di argomenti folkloristici, “My Fairy King” e religiosi, “Jesus“. Il primo singolo di “Queen“, “Keep Yourself Alive“, venne pubblicato una settimana prima dell’album.
Il 14 febbraio 1974 la Elektra Records pubblicò negli Stati Uniti d’America il singolo “Liar“, pesantemente modificato senza il consenso della band, con “Doing All Right” nel lato B.
L’album è stato ripubblicato prima nel 1991 negli USA dall’Hollywood Records con l’aggiunta di tre bonus tracks, in seguito nel 1994 dalla Parlophone, (senza alcuna traccia bonus), ed infine nel 2011 rimasterizzato in formato digitale dalla Island/Universal e distribuito in due edizioni:
standard edition, contenente l’album originale
deluxe edition 2 CD, contenente l’album originale ed un EP bonus. L’album può essere suddiviso in tre differenti periodi di scrittura:

brani composti prima che la band fosse formata: “Doing All Right“, proveniente dal repertorio degli Smile, la band pre-Queen in cui militavano Brian May e Roger Taylor assieme a Tim Staffell.

brani composti dopo la formazione dei Queen, ma prima dell’arrivo di John Deacon nel gruppo: “Keep Yourself Alive“, “Great King Rat“, “My Fairy King“, “Liar“, “Modern Times Rock ‘n’ Roll“, “Son and Daughter” e “Jesus“.

brani composti dopo l’arrivo di John Deacon: “The Night Comes Down“.

Nel retro dell’album la band fece includere il commento “no synthesizers” (nessun sintetizzatore), poiché alcuni ascoltatori avevano erroneamente ritenuto che alcuni effetti vocali e chitarristici fossero dovuti all’uso di strumenti elettronici. Sempre nel retro il bassista John Deacon viene indicato come “Deacon John“. Brian May spiega:
[blockquote]Eravamo soliti chiamarlo a quel modo, così lo indicammo sulla copertina. John fu d’accordo, ma più tardi ebbe da reclamare e volle essere chiamato John Deacon[/blockquote]

Tracce

Keep Yourself Alive – 3:47
Doing All Right – 4:10
Great King Rat – 5:43
My Fairy King – 4:13
Liar – 6:25
The Night Comes Down – 4:23
Modern Times Rock ‘n’ Roll – 1:48
Son and Daughter – 3:23
Jesus – 3:44
Seven Seas of Rhye… – 1:17

Bonus tracks (ri-edizione CD del 1991 della Hollywood Records)

Mad the Swine (June 1972) – 3:24
Keep Yourself Alive (Long-Lost Retake) – 4:04
Liar (1991 Remix) – 6:28

Bonus EP (ri-edizione CD del 2011 della IslandUniversal)

Keep Yourself Alive (De Lane Lea Demo, December 1971) – 3:50
The Night Comes Down (De Lane Lea Demo, December 1971) – 4:22
Great King Rat (De Lane Lea Demo, December 1971) – 6:07
Jesus (De Lane Lea Demo, December 1971) – 5:04
Liar (De Lane Lea Demo, December 1971) – 7:52
Mad the Swine (June 1972) – 3:22

Arthur Kane ci lasciava

(New York, 3 febbraio 1949 – Los Angeles, 13 luglio 2004)

Si ricorda oggi la morte del bassista dei New York Dolls, Arthur Harold Kane. Nel documentario del 2005 sulla storia della band intitolato “New York Doll“, Kane riferì che il suo soprannome, Arthur “Killer” Kane, derivava dal primo articolo scritto sui Dolls dalla stampa musicale nel quale il giornalista aveva descritto il suo modo di suonare il basso con la parola “killer”. Inoltre suggerì anche che era stato ispirato dal nome di un personaggio del serial televisivo Buck Rogers, “il malvagio Killer Kan”. Kane rimase nella band dalla loro fondazione nel 1971 fino alla fuoriuscita dal gruppo di Johnny Thunders e Jerry Nolan nel 1975. Nel 2004, dopo decenni di contrasti con il cantante originale dei Dolls, David Johansen, Kane partecipò alla riunione dei membri originali sopravvissuti della band, (Johansen e Sylvain Sylvain), per registrare un nuovo album e suonare un concerto a Londra, che successivamente fu il soggetto del documentario del 2005 “New York Doll“. Il 13 luglio 2004, solamente 22 giorni dopo il concerto della riunione dei Dolls, Kane, sentendosi senza forze, si ricoverò in una struttura ospedaliera di Los Angeles. Lì gli fu diagnosticata una forma di leucemia in fase avanzata e morì appena due ore dopo. Aveva 55 anni.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.