Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 14 marzo

ExtremeExtreme (14 marzo 1989)
Extreme” è il primo album in studio del gruppo statunitense Extreme, pubblicato dalla A&M Records. L’album lascia intravedere quello che sarà il caratteristico stile musicale del gruppo, composto da riff di chitarra orecchiabili, spesso mescolati con elementi funky, tempi sincopati e assoli veloci. Spicca in particolare l’abilità tecnica del chitarrista Nuno Bettencourt, da molti accostata a quella di Eddie Van Halen, che troverà la definitiva consacrazione nel lavoro successivo “Extreme II: Pornograffitti“. In brani come “Watching“, “Waiting” e “Rock a Bye Bye” emerge prepotentemente l’influenza dei Queen e delle loro tipiche armonie vocali a più parti; proprio uno dei produttori dei Queen, Reinhold Mack, si è infatti occupato del lavoro di quest’album.Nonostante venga subito riconosciuto dalla critica specializzata, l’album passa inizialmente quasi inosservato agli occhi del grande pubblico, fermandosi soltanto alla posizione numero 80 della Billboard 200. Tuttavia il primo disco verrà rivalutato dopo il successo ottenuto dagli Extreme con “Pornograffitti” due anni più tardi.

Tracce
1.Little Girls – 3:47
2.Wind Me Up – 3:37
3.Kid Ego – 4:04
4.Watching, Waiting – 4:54
5.Mutha (Don’t Wanna Go to School Today) – 4:52
6.Teacher’s Pet – 3:02
7.Big Boys Don’t Cry – 3:34
8.Smoke Signals – 4:14
9.Flesh ‘n’ Blood – 3:31
10.Rock a Bye Bye – 5:57
11.Play with Me – 3:29

Formazione
Gary Cherone – voce
Nuno Bettencourt – chitarre, sintetizzatori, pianoforte, percussioni, cori
Pat Badger – basso, cori
Paul Geary – batteria, percussioni, cori

3 Ricorrenze per il 14 marzo

Nasce Mike Muir

(Venice, 14 marzo 1964)

Compie gli anni oggi Mike Muir, cantante dei Suicidal Tendencies e degli Infectious Grooves. Nei primi anni ottanta fonda, diventandone frontman e icona, i Suicidal Tendencies, una Hardcore Punk band ancora attiva e del quale è rimasto l’unico membro originario. Insieme a questa band ottiene un discreto successo internazionale che lo porterà ad esibirsi in tutto il mondo e di fronte ad una moltitudine di persone, suonando in innumerevoli festival assieme alle più famose band punk o metal degli anni ottanta e novanta, (si pensi ad esempio al famoso Clash of the Titans che portò i Suicidal assieme agli Slayer, i Testament e i Megadeth per mezza Europa). Molto prolifico e creativo sin dagli esordi, negli anni novanta iniziò a sperimentare nuovi generi co-fondando il gruppo funk metal degli Infectious Grooves, con i quali mescolerà sapientemente diversi generi, passando dal Blues, (nella bizzarra “Infectious Blues“), al thrash metal. Sempre coinvolgendo i propri amici e sempre rimanendo ben lontano dal Music Business, ha pubblicato due album sotto lo pseudonimo di Cyco Miko, dando sfogo alle sue tendenze più squisitamente punk. Nei testi di Muir, da sempre rabbiosi quanto sensibili, si parla di solitudine ed emarginazione, di rabbia verso il sistema , (considerato da sempre alienante e “istituzionalizzante”), e di ricerca interiore. Per i fan dei Suicidal Tendencies (i suicycos) è un vero idolo e un amico, i cui testi hanno dato conforto e ispirazione nei momenti più difficili. La sua figura molto caratteristica e il suo look (tipica è una bandana blu che porta sempre e che spesso ha creato voci relative ad una sua possibile affiliazione a qualche gang) lo hanno reso facilmente riconoscibile e fedelmente imitato dai suoi fan.

Esce “On Through the Night

14 marzo 1980: “On Through the Night” è il primo album in studio del gruppo hard & heavy britannico Def Leppard, pubblicato dalla Mercury Records. Si posizionò alla numero 51 della Billboard 200 negli Stati Uniti e alla numero 15 della UK Singles Chart nel Regno Unito. L’album contiene versioni ri-registrate di “Rocks Off” e “Overture“, tracce prese da “The Def Leppard E.P.“, il primo lavoro prodotto indipendentemente dalla band. L’album è stato certificato disco di platino negli Stati Uniti il 9 maggio 1989. Nella sesta traccia dell’album, “When the Walls Came Tumbling Down“, può essere ascoltata la voce di Dave Cousins, leader degli Strawbs. Cousins non presta alcuna armonia vocale, ma legge semplicemente un racconto malinconico che funge da intro della traccia. La sua voce si presta bene allo stato d’animo del verso. “Wasted“, “Rock Brigade“, insieme a “When the Walls Came Tumbling Down” e “Hello America“, sono stati pubblicati come singoli. Tuttavia, la versione di “Wasted” che appare sul singolo è una registrazione diversa da quella dell’album, così come il suo lato B, “Hello America“. L’album è stato prodotto da Tom Allom.

Tracce

1 Rock Brigade – 3:09
2 Hello America – 3:28
3 Sorrow Is a Woman – 3:55
4 It Could Be You – 2:34
5 Satellite – 4:28
6 When the Walls Came Tumbling Down – 4:45
7 Wasted – 3:45
8 Rocks Off – 3:44
9 It Don’t Matter – 3:21
10 Answer to the Master – 3:14
11 Overture – 7:44

Formazione

Joe Elliott – voce
Steve Clark – chitarra solista
Pete Willis – chitarra ritmica
Rick Savage – basso
Rick Allen – batteria

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.