Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 17 aprile

5 Ricorrenze per il 17 aprile

Nasceva Peter Shelly

(Leigh, 17 aprile 1955 – Tallinn, 6 dicembre 2018)

Si ricorda la nascita del musicista inglese Peter Shelly, nome d’arte di Peter McNeish, fondatore e leader del gruppo punk Buzzcocks. Successivamente si è dedicato alla carriera solista.

Nasce Maynard James Keenan

(Akron, 17 aprile 1964)

Oggi compie gli anni Maynard James Keenan, nome d’arte di James Herbert Keenan, cantante statunitense, cofondatore e leader dei gruppi Tool, A Perfect Circle e Puscifer. Prima dei Tool, negli anni ottanta, Keenan faceva parte dei Children of the Anachronistic Dynasty, che sono stati la seconda band formata da lui e da Kevin Horning, entrambi provenienti dal precedente progetto TexAns. Nel 1986 registrarono a casa di Keenan una Demo tape dal titolo “Fingernails” e nel 1987 il loro unico lavoro in studio chiamato “Dog House“. Entrambi i lavori sono praticamente introvabili e considerati come delle reliquie per i fan dei Tool. Nel 2002 partecipò come seconda voce “in Fallen” dall’omonimo album dei Thirty Seconds to Mars. Dopo che i Tool si prendono un periodo di pausa, dovuto a controversie legali con la loro casa discografica, la Volcano Records, Keenan realizzerà nel 2000 con gli A Perfect Circle il primo disco “Mer de Noms“.

Esce “Iron Fist

17 aprile 1982: “Iron Fist” è il quinto album in studio dei Motörhead, pubblicato dall’etichetta Bronze Records. È l’ultimo con “Fast” Eddie Clarke alla chitarra, che infatti lascerà la band durante il loro secondo tour statunitense, a causa di conflitti con Lemmy. Dopo il suo addio, la band reclutò Brian Robertson per concludere i tour e in seguito per registrare l’album del 1983 “Another Perfect Day“. L’album ha raggiunto la posizione numero 6 nelle classifiche britanniche, malgrado Lemmy abbia considerato alcune tracce non adatte ad essere pubblicate a causa della qualità del suono. Il singolo pubblicato è stato “Iron Fist“, anche se in Spagna è uscito un altro singolo dal titolo “Go to Hell (Vete al infierno)”.

Tracce

1 Iron Fist – 2:55
2 Heart of Stone – 3:04
3 I’m the Doctor – 2:43
4 Go to Hell – 3:10
5 Loser – 3:57
6 Sex and Outrage – 2:10
7 America – 3:38
8 Shut It Down – 2:41
9 Speedfreak – 3:28
10 (Don’t Let ‘Em) Grind Ya Down – 3:08
11 (Don’t Need) Religion – 2:43
12 Bang to Rights – 2:43

Formazione

Lemmy Kilmister: basso, voce
“Fast” Eddie Clarke: chitarra
Phil “Philty Animal” Taylor: batteria

Felix Pappalardi ci lasciava

(New York, 30 dicembre 1939 – New York, 17 aprile 1983)

Si ricorda oggi la morte di Felix Pappalardi, bassista dei Mountain, con il quale si è esibito anche al festival di Woodstock. Iniziò la carriera come turnista per Joan Baez e Fred Neil.
La fama di Pappalardi è data anche dalla collaborazione e produzione dei primi album della formazione inglese dei Cream con il chitarrista Eric Clapton, il bassista Jack Bruce e il batterista Ginger Baker.
Il 17 aprile del 1983, Pappalardi fu ucciso per questioni di gelosia dalla moglie Gail, autrice delle copertine di tutti i dischi dei Mountain, con un colpo di pistola. Gail Pappalardi, pur dichiarandosi innocente, fu ritenuta colpevole dell’omicidio del marito.

Esce “Alice in Hell

17 aprile 1989: “Alice in Hell” è il primo album in studio della thrash metal band canadese Annihilator, pubblicato dalla Roadrunner Records. L’album è un richiamo del thrash anni ottanta stile Metallica e Slayer, ma con un tocco di originalità sia nella parte compositiva che in quella chitarristica. Il titolo dell’album è nato come una parodia di Alice in Wonderland, (Alice nel Paese delle Meraviglie), e non come un tributo agli “Alice in Chains” anche perché il loro primo album risale al 1990, quindi è successivo a quello degli Annihilator. Waters ingaggiò il bassista e cantante Randy Rampage per la registrazione del disco, sebbene in un primo momento era stato scelto il cantante Dennis Dubeau. Fu poi trovato il bassista Wayne Darley, che si unì subito al gruppo. Per il ruolo di secondo chitarrista venne fatto un casting. Molti sono stati i chitarristi che parteciparono al provino, ma alla fine fu scelto Dave Scott Davis. La Roadrunner Records decise allora di lanciare sul mercato l’album.

Tracce

1 Crystal Ann – 1:41
2 Alison Hell – 5:01
3 W.T.Y.D. – 3:56
4 Wicked Mystic – 3:38
5 Burns Like a Buzzsaw Blade – 3:33
6 Word Salad – 5:50 (
7 Schizos (Are Never Alone), Pts. 1 & 2 – 4:32
8 Ligeia – 4:48
9 Human Insecticide – 4:50

Formazione

Jeff Waters – chitarra solista, chitarra solista, chitarra classica, basso, cori
Randy Rampage – voce, cori
Dennis Dubeau – cori
Anthony Brian Greenham – chitarra ritmica
Wayne Darley – basso, cori
Ray Hartmann – batteria

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.