Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 18 aprile

2 Ricorrenze per il 18 aprile

Nasce Michael Mangini

(Newton, 18 aprile 1963)

Oggi è il compleanno di Mike Mangini, batterista statunitense, di origine italiana, attualmente membro dei Dream Theater. Mangini è noto per la sua notevole tecnica strumentale e per la sua velocità: infatti è stato in grado di aver vinto cinque volte il titolo di WFD World’s Fastest Drummer Extreme Sport Drumming. Ha inoltre militato in numerosi gruppi musicali, tra cui Annihilator, Extreme, Steve Vai, Tribe of Judah e anche con il cantante dei Dream Theater, James LaBrie. Iniziò a suonare la batteria a soli 5 anni, facendo pratica dalle sei alle dieci ore al giorno, tanto che già a nove anni era già in grado di imitare le performance di Buddy Rich. Alle superiori cominciò a suonare in alcune band locali e partecipò a numerose competizioni, alcune delle quali molto prestigiose. Una volta diplomato, nel 1981, Mangini scelse di accantonare i suoi studi di musica per conseguire una laurea in informatica al Bentley College. Una volta laureato, cominciò a lavorare per il programma software della Difesa (in particolare nel programma per il Missile Patriot). Nello stesso momento era impegnato in un altro progetto che riguardava il rapporto tra il cervello umano e il corpo. Queste due esperienze aiutarono molto Mike a sviluppare la sua conoscenza del ritmo. Nel 1987 conseguì le sue prime esibizioni di alto livello, suonando la batteria per la Rick Berlin Band di Boston, dove ebbe occasione di lavorare con il bassista Phillip Bynoe, (che in seguito collaborò ancora con Mike nel progetto di Steve Perry dei Journey e soprattutto nella band di Steve Vai). In questo periodo cominciò inoltre a dare lezioni private di batteria a Boston.
Nel 1991 Mangini collaborò con la band thrash metal Annihilator, registrando alcune tracce per l’album in studio “Set the World on Fire“, seguendo la suddetta band anche nel tour di supporto al disco fino al 1994. In quell’anno fu proposto a Mangini di entrare a far parte degli Extreme come rimpiazzo del batterista originale Paul Geary e Mike accettò, anche in vece del fatto che aveva un rapporto di amicizia con il virtuoso chitarrista Nuno Bettencourt fin dagli anni Ottanta. Con gli Extreme, Mike registrò molte tracce per il loro album del 1995 “Waiting for the Punchline“. Nello stesso periodo fece un’apparizione al Late Show di David Letterman. Dopo lo scioglimento degli Extreme nel 1996, Mangini venne a sapere tramite Jeff Campitelli, (batterista di Joe Satriani), che il chitarrista Steve Vai dava audizioni per un nuovo batterista. Mike partecipò ed ebbe successo, trasferendosi poi a Los Angeles. Dalla fine del 1996 ai primi del 2000, militò in pianta stabile nella formazione live di Steve Vai, insieme al bassista Phillip Bynoe e ai chitarristi Mike Keneally e, dal 2000, Dave Weiner. Partecipò anche alle sessioni degli album “Fire Garden” e “The Ultra Zone” di Vai. Dopo l’iniziale sospensione del tour per Ultrazone nel 2000, Mangini tornò a vivere a Boston dove prese ad insegnare al Berklee College. In questo periodo comincia a lavorare con l’ex frontman degli Extreme, Gary Cherone e il bassista Pat Badger nella band Tribe of Judah, che però ha vita breve. Continuò a collaborare anche con Terry Bozzio, (fondatore della band new wave Missing Persons), e in altri dischi. Tra questi, un tributo ai Rush, (intitolato “Subdivisions“), e un altro album in studio degli Annihilator. Registrò delle tracce anche con gli artisti Sal di Fusco e Chris Emerson. Nel 2007 Mike collabora di nuovo con la band di Jeff Waters, gli Annihilator. Nei primi mesi del 2011 ha partecipato, insieme ad altri 6 tra i maggiori batteristi del mondo, all’audizione indetta dai Dream Theater per trovare un sostituto a Mike Portnoy, il quale aveva abbandonato il gruppo l’8 settembre 2010. Il 29 aprile 2011 i Dream Theater rivelano di aver scelto lui come sostituto di Mike Portnoy. Con i Dream Theater, Mangini ha pubblicato i due album in studio “A Dramatic Turn of Events” (2011) e “Dream Theater” (2013) e i DVD Live at Luna Park (2013) e Breaking the Fourth Wall – Live from the Boston Opera House (2014).

Mike Mangini attualmente detiene due dei quattro record World Fastest Drummer:
Batterista più veloce nella tecnica del matched grip (ovvero dell’impugnatura moderna delle bacchette) con 1247 colpi in un minuto;
Batterista più veloce con l’impugnatura tradizionale (con 1126 colpi sempre in 60 secondi), e anche colpi singoli con i piedi suonando 13222 colpi in 15 minuti e 5222 in 5 minuti.
Fino al 12 luglio 2013 deteneva anche un altro dei quattro record, ovvero quello del batterista con le mani più veloci, con 1203 colpi singoli in un minuto, premio attualmente detenuto da Tom Grosset con 1208 colpi.

Nasce Mark Tremonti

(Detroit, 18 aprile 1974)

Oggi compie gli anni Mark Thomas Tremonti, noto chitarrista statunitense degli Alter Bridge, dei Tremonti e dei Creed. Ha studiato alla Detroit Public School creandosi molte amicizie. Successivamente, per varie ragioni, la famiglia di Mark decise di trasferirsi a Wilmette, nell’Illinois, dove dovette nuovamente ricominciare a fare amicizie. All’età di 11 anni iniziò ad ascoltare musica hard rock e metal come i Led Zeppelin, i Celtic Frost, i Metallica, Audley Freed, Stevie Ray Vaughan e nel 1985 comprò la sua prima chitarra Ibanez. Mark si iscrisse a una scuola di chitarra che però lasciò dopo poco tempo a causa di incomprensioni con l’insegnante, diventando così un autodidatta. Tremonti era ancora un teenager quando a sua madre fu diagnosticato il Lupus eritematoso sistemico. La notizia lo colpì notevolmente e lo portò a chiudersi in sé stesso. Nel 1990 si trasferì con i familiari a Orlando, Florida dove ben presto iniziò a fumare e a portare magliette dei Megadeth invece che l’uniforme scolastica. Durante questo periodo incontrò per la prima volta Scott Stapp. Mark si iscrisse all’università, continuando a dividere le sue giornate tra studio e chitarra. Intanto, diventato grande amico di Scott, decise con lo stesso di fondare una band. Dopo un’audizione i due ingaggiarono Scott Phillips come batterista e Brian Marshall come bassista, fondando i Naked Toddler. Brian Marshall aveva però fatto parte di una band ormai sciolta chiamata Creed e propose così di rinominare la band con questo nome. I Creed pubblicarono il loro primo album “My Own Prison” nel 1997. Il 27 aprile 2009 è rientrato assieme agli altri membri nei Creed, che hanno pubblicato un nuovo disco, “Full Circle” (2009). Mark ha lavorato con molti chitarristi e musicisti tra i quali Michael Angelo Batio e Fozzy. Successivamente, nel 2004, decise di creare con Myles Kennedy una nuova band, gli Alter Bridge, formata dai musicisti dei Creed e un nuovo cantante, Myles Kennedy. Sul piano personale è proprio negli ultimi due dischi degli Alter Bridge che si trovano le sue migliori composizioni, sia a livello di stile compositivo, che a livello di tecnica esecutiva. Il 17 luglio 2012 è stato pubblicato “All I Was“, il primo album solista di Mark Tremonti prodotto da Michael “Elvis” Baskette. Nella sua band militano Eric Friedman alla chitarra ritmica e backing vocals e Garrett Whitlock alla batteria. Nei concerti hanno collaborato al basso: Brian Marshall, (bassista dei Creed e Alter Bridge), e Wolfgang Van Halen, (figlio di Eddie Van Halen).

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.