Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 22 aprile

3 Ricorrenze per il 22 aprile

Nasceva Demetrio Stratos

(Alessandria d’Egitto, 22 aprile 1945 – New York, 13 giugno 1979)

Oggi si ricorda la nascita di Efstràtios Dimitrìu, in arte Demetrio Stratos, cantante, polistrumentista e musicologo greco naturalizzato italiano, famoso per essere stato il frontman delle band I Ribelli e Area. Nel 1963 formò a Milano un gruppo musicale studentesco di soul, blues e rhythm and blues e fece esperienza in diversi studi di registrazione. Nel 1966 Demetrio Stratos si unì come pianista e voce solista al gruppo beat de I Ribelli, con i quali rimase fino al 1970 e con cui registrerà svariati 45 giri di successo (come “Pugni chiusi“, “Chi mi aiuterà” e “Oh Darling!“) e un album.
Dopo l’esperienza dei Ribelli, pubblica nel 1971 un 45 giri per l’etichetta Numero Uno di Lucio Battisti, e fonda nel 1972 il gruppo degli Area, che si affermerà in Italia e all’estero sulla scia della fusion e del rock progressivo.
Nel 1978 lasciò gli Area per dedicarsi esclusivamente alla ricerca vocale. In quest’anno accrebbe la sua fama internazionale. Fu invitato da John Cage a tenere una serie di concerti al Roundabout Theatre di New York.
All’età di 34 anni (nel 1979) fu colpito da una gravissima forma di anemia aplastica. Il cantante andò a curarsi al Memorial Hospital di New York. La notizia si diffuse in breve tempo in tutti gli ambienti musicali italiani. Fu organizzato a Milano un concerto (Concerto per Demetrio) per raccogliere fondi che sarebbero serviti per garantirgli la costosa degenza, in attesa di un trapianto di midollo osseo. A questo concerto accettarono di suonare alcuni suoi amici (tra cui la PFM), ma le condizioni di Stratos si aggravarono improvvisamente e il cantante morì il 13 giugno 1979, un giorno prima del concerto, per collasso cardiocircolatorio.
La sua morte sconvolse tutto il mondo dello spettacolo e non solo gli ambienti della musica sperimentale, che riconoscevano nell’artista il loro esponente di spicco, in grado di suscitare l’attenzione di numerosi programmi mediatici, solitamente non sensibili al rock alternativo. Adriano Celentano propose di aderire al concerto, ma gli fu sconsigliato di partecipare. Il concerto divenne il primo di una serie di tributi che, da allora, si tengono periodicamente per conservare la memoria del grande artista. Il concerto si tenne ugualmente, e la registrazione venne incisa sul doppio album 1979 “Il concerto – Omaggio a Demetrio Stratos“, pubblicato dall’etichetta Cramps. La sua salma è custodita nel cimitero del piccolo borgo di Scipione Castello, nel comune di Salsomaggiore Terme (Parma), che dal 2000 organizza tutti gli anni un week-end di concerti dedicati all’artista. A Demetrio Stratos sono intitolati l’auditorium degli studi di Radio Popolare a Milano, una piazza a Oppido Lucano (Potenza) e una strada a Vaglio Basilicata (Potenza).

Nasce Peter Frampton

(Beckenham, 22 aprile 1950)

Oggi compie gli anni Peter Frampton, cantante/chitarrista britannico, vincitore di diversi Grammy, conosciuto soprattutto per la sua carriera solista negli anni settanta. All’età di dieci anni suonò in una band chiamata Little Ravens. Lui e David Bowie erano alunni dell’istituto tecnico di Bromley, (dove il padre di Peter Owen, era il direttore del ramo artistico), e di conseguenza i Little Ravens suonarono spesso assieme alla band di Bowie, chiamata George and the Dragons. La prima apparizione di Frampton negli Stati Uniti avvenne in uno sconosciuto locale a Long Island (New York), chiamato Rock Pile. Il gruppo si chiamava Humble Pie, per il quale Frampton suonava la chitarra solista. Questo gruppo suonò anche in una stazione radio di New York, WNEW-FM. I primi successi, comunque, arrivarono quando era un componente dei The Herd, con i quali conquistò i giovanissimi in Gran Bretagna. Assieme a Steve Marriott, ex cantante degli Small Faces fondò gli Humble Pie; in seguito collaborò come autore negli album di Harry Nilsson, Jim Price, Jerry Lee Lewis. Seguirà poi una carriera importante per il chitarrista che si farà conoscere con successi come “Baby I Love Your Way” o “I’m In You” dall’omonimo album del 1976; il chitarrista pubblicherà anche l’album “Frampton Comes Alive!“, una raccolta dal vivo delle sue canzoni più significative e che sarà uno degli album più diffusi degli anni settanta risultando inoltre attualmente il “live” più venduto di sempre. Frampton è stato sposato quattro volte. La prima con Mary Lovett, (dal 1971 al 1973), in seguito con Penny McCall, (dal 1974 al 1980), Barbara Gold, (dal 1983 al 1993 e da cui ha avuto due figli), e Tina Elfers, (dal 13 gennaio del 1996 e da cui ha avuto un figlio). Frampton è apparso in show televisivi come I Simpson, I Griffin e Colbert Report, in cui è stato menzionato in particolare il suo effetto talking guitar che utilizza negli spettacoli dal vivo. Ha anche interpretato il ruolo di un guardacosta australiano di nome Peter Buckley nel programma televisivo La squadriglia delle pecore nere.
Nell’episodio Death Lives dei Griffin, Peter afferma che tutti devono possedere l’album “Frampton Comes Alive!“, dato il suo successo. Nei Simpson, Peter Frampton appare nell’episodio Homerpalooza.

Nasce Jeffrey Dunn

(Newcastle upon Tyne, 22 aprile 1961)

Si ricorda il compleanno del musicista inglese Jeffrey Dunn, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Mantas, chitarrista della band heavy metal Venom dal 1979 al 1985 e, in seguito al momentaneo abbandono, dal 1988 al 2000. Ha avuto una palestra di arti marziali chiamata Fighting Fit, nel centro di Newcastle per 19 anni.  È stato un istruttore di arti marziali ed ha smesso dopo un incidente ed un intervento al tendine d’Achille, per il quale gli fu stato consigliato di sospendere l’attività. La palestra ancora esiste a Newcastle, ed uno dei ragazzi che lavorava per lui come insegnante ne è diventato il proprietario. Avrebbe proseguito quel percorso probabilmente, anche perché si allenava da quando aveva10 anni. Iniziò con il Judo quando andava a scuola. Successivamente si allenò in Taekwondo. Inoltre è anche un amante della disciplina dell’Aikido, è la sua preferita. Secondo il chitarrista, se non ci fosse stata la musica nella sua vita, l’insegnamento delle arti marziali avrebbe avuto la meglio su tutto.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.