Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 28 febbraio

4 Ricorrenze per il 28 febbraio

Nasceva Brian Jones

(Cheltenham, 28 febbraio 1942 – Hartfield, 3 luglio 1969)

Oggi è il compleanno di Lewis Brian Hopkin Jones, lo scomparso chitarrista inglese ricordato per essere stato uno dei fondatori della band britannica The Rolling Stones, per le sue capacità multi-strumentali, per la tumultuosa vita sentimentale e per i suoi eccessi con alcool e droghe. Nel 1957 Jones ebbe modo di ascoltare per la prima volta il musicista jazz Charlie Parker, morto due anni prima. Ciò segnò l’inizio di un interesse a vita che Brian mostrò verso il jazz pregando i suoi genitori di acquistargli un sassofono. Così come per molti strumenti che avrebbe imparato a suonare, Jones inizialmente suonava senza sosta, fino a che non sviluppava un senso di noia per lo strumento che lo spingeva a trovarne uno nuovo da suonare. Due anni dopo i suoi genitori gli regalarono la sua prima chitarra folk come regalo per il suo diciassettesimo compleanno. Frequentando le scuole locali, inclusa la Dean Close School, dal 1949 al 1953 e la Pate’s Grammar School, Jones si rivelò uno studente eccezionale raggiungendo ottimi risultati in tutte le materie con piccoli sforzi, risultando bravo in chimica e fisica, ma non riuscendo in biologia. Amava il badminton e i tuffi, ma non risultava comunque particolarmente portato per gli sport. Ad ogni modo Brian trovò la scuola troppo rigida e formale, e rifiutò di uniformarsi una volta raggiunta l’adolescenza. Fu conosciuto come ribelle per non portare l’uniforme della scuola e per irritare continuamente i professori con il suo comportamento. Come risultato, Jones diventò popolare e in un certo senso apprezzato dagli studenti. Questa sua ostilità nei confronti delle autorità gli costerà la sospensione dalla scuola in due occasioni. Jones si interessò a diversi generi musicali, fu affascinato dalla musica classica già in giovane età e amava profondamente il Blues (in particolare di musicisti come Muddy Waters e Robert Johnson. Ad ogni modo, presto si interessò a generi musicali come il country, il jazz, e il rock and roll. Iniziò a suonare nei vari blues e jazz club, affiancando queste occupazioni da svariati lavori e spendendo i soldi guadagnati per l’acquisto di altri strumenti musicali. Era anche noto per la sua abitudine di rubare piccole somme di denaro per comprarsi le sigarette. Abitudine che gli costò il posto da diversi impieghi. Più tardi si spostò a Londra, dove incontrò e divenne amico di grandi musicisti come Alexis Korner, il futuro cantante dei Manfred Mann, Paul Jones, il futuro bassista dei Cream, Jack Bruce e altri musicisti che crearono e alimentarono la scena rhythm and blues londinese che sarebbe stata presto dominata dai The Rolling Stones. Divenne un ottimo musicista blues e per un po’ di tempo si fece chiamare col soprannome di Elmo Lewis, Bill Wyman ha affermato che Jones fu uno dei primi chitarristi nel Regno Unito a usare la slide guitar. Nella primavera del 1962, Jones reclutò Ian Stewart e il cantante Mick Jagger nella sua band che, con l’amico d’infanzia di Jagger Keith Richards, incontrarono Brian mentre, con Paul Jones stavano suonando un brano di Elmore James, “Dust My Broom” con la band di Alexis Korner all ‘Ealing Jazz Club. Jagger introdusse Richards all’interno del gruppo in prova, ma presto ne divenne un membro a tutti gli effetti. L’accettazione di Jones e di Stewart per Richards e per lo stile alla Chuck Berry che questi proponeva, coincise con l’allontanamento dal gruppo dei puristi del blues Geoff Bradford e Brian Knight che non tolleravano Chuck Berry. Fu Richards ad ammettere che fu Jones a trovare il nome The Rollin’ Stones (in seguito con l’aggiunta della ‘g’) mentre questi era al telefono con il direttore di un locale. Gli Stones fecero il loro primo spettacolo il 12 luglio 1962 al Marquee Club a Londra con la seguente formazione: Jagger, Richards, Jones, Stewart, al basso Dick Taylor (più tardi membro dei The Pretty Things) e il batterista Tony Chapman. I duri giorni “on the road”, i soldi e la fama, e il sentore di essere alienato dal resto del gruppo, sfociarono in uno smaniato abuso di alcool e droghe da parte di Jones. Usò frequentemente LSD, cocaina, e cannabis, ed era noto per essere un grande bevitore. Queste abitudini non ebbero niente di positivo sulla sua salute fisica (soffriva già d’asma e in generale non fu mai una persona dalla salute forte). In diverse occasioni Brian si trovò in ospedale, mentre il resto della band si trovava da un’altra parte, non facendo altro che contribuire alla sua paranoia e alla sua separazione dai suoi compagni. Jones fu arrestato per uso di droga per la prima volta il 10 maggio 1967. Le autorità trovarono marijuana, cocaina, e metanfetamine in possesso della rockstar. Brian confessò l’uso di marijuana, ma respinse l’accusa sulle droghe pesanti adducendo di non farne uso. L’ultima apparizione ufficiale con gli Stones fu nel dicembre 1968 al The Rolling Stones Rock and Roll Circus, uno spettacolo metà-concerto metà-circo organizzato dalla band. Dopo varie collaborazioni con altri artisti, un giorno, e precisamente il 3 luglio 1969, intorno alla mezzanotte, Brian Jones venne trovato immobile sul fondo della sua piscina nella sua casa a Hartfield, Sussex, Inghilterra, dove era rimasto per pochi minuti. La sua fidanzata Anna Wohlin era ancora convinta che fosse vivo quando lo tolsero dall’acqua, insistendo sul fatto che ne sentiva ancora il polso. Comunque quando i dottori arrivarono era troppo tardi per Brian e fu dichiarato deceduto sul posto. Il rapporto del coroner dichiarò “Morte per incidente” e notò che il suo fegato e il suo cuore erano pesantemente compromessi dall’abuso di alcool e droghe.

Esce “Subterranean Jungle

28 febbraio 1983: “Subterranean Jungle” è il settimo album studio del gruppo punk rock americano Ramones. La traccia “Time Bomb” segna il debutto di Dee Dee come cantante (in precedenza aveva cantato parti di “Today Your Love“, “Tomorrow the World” e “53rd & 3rd” dal primo disco). Durante la produzione di questo album, Marky Ramone venne cacciato fuori dal gruppo a causa dei suoi abusi alcolici e verrà sostituito da Richie Ramone. Proprio quest’ultimo ha calcato il palco del Jailbreak il 26 novembre 2014.

Tracce

1 Little Bit o’Soul – 2:43
2 I Need Your Love – 3:08
3 Outsider – 2:10
4 What’D Ya Do? – 2:23
5 Highest Trails Above – 2:09
6 Somebody like Me – 2:32
7 Psycho Therapy – 2:35
8 Time Has Come Today – 4:24
9 My-My Kind of a Girl – 3:31
10 In the Park – 2:36
11 Time Bomb – 2:08
12 Everytime I Eat Vegetables It Makes Me Think of You – 3:12

Formazione

Joey Ramone – voce
Johnny Ramone – chitarra
Dee Dee Ramone – basso e voce d’accompagnamento
Marky Ramone – batteria

David Byron ci lasciava

(Epping, 29 gennaio 1947 – Reading, 28 febbraio 1985)

Oggi si ricorda l’anniversario della morte di David Byron, il compianto cantante britannico, famoso per la sua militanza negli Uriah Heep. Byron milita nella band The Stalkers insieme al chitarrista Mick Box, quando il gruppo si scioglie i due fondano gli Spice, ai quale si unisce presto anche il bassista Paul Newton e successivamente anche il batterista Alex Napier. La fama degli Spice aumenta e una sera ad un loro spettacolo c’è anche il produttore musicale Gerry Bron, che li invita ad alcune sessioni in studio. Bron suggerisce ai quattro di ingaggiare un tastierista e la scelta finale cade, su consiglio di Newton che lo conosceva dai tempi dei The Gods, su Ken Hensley. A questo punto il nome alla band viene mutato in Uriah Heep, nome suggerito dallo stesso Bron, (che diventerà il loro manager), e preso in prestito dal personaggio presente nel romanzo di Charles Dickens, David Copperfield. Con il successo però aumentano i contrasti tra i membri della band e i problemi con l’alcol di Byron non aiutano certo la situazione. Così il cantante è costretto a lasciare il gruppo nell’estate del 1976, dopo il tour successivo alla pubblicazione di “High and Mighty“. Prima della sua morte, avvenuta il 28 febbraio 1985, David Byron tra il 1975 e il 1981 ha avuto anche una carriera solista e due sue band, i Rough Diamond e la Byron band.

David Pritchard ci lasciava

(27 novembre 1963 California, Stati Uniti – 28 febbraio 1990 Contea di Los Angeles, California, Stati Uniti)

Oggi si ricorda anche la morte di David Prichard, chitarrista statunitense, è stato il primo chitarrista degli Armored Saint, dal 1982 al 1989. L’anno seguente morirà a causa della leucemia.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.