Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’ almanacco di Rock by Wild – 5 giugno

Lee Dorrian (Coventry, 5 giugno 1968)
Si ricorda il compleanno di Lee Dorrian, cantante e produttore discografico inglese, famoso per essere stato cantante e compositore della Catheand Napalm Death (con la quale registrò un album per poi comporre e registrare per metà un altro) nonché deiCathedral. Uscì dai Napalm Death dopo la pubblicazione dell’album “Mentally Murdered“. Inizialmente usava uno stile vocale growl ma, lasciati i Napalm Death, preferì deviare verso tonalità più canoniche, divenendo la voce del gruppo doom metal Cathedral, da lui fondato. Ha fondato anche una casa discografica, la Rise Above Records. Dorrian si è sempre definito fortemente influenzato da Cal dei Discharge e Pete degli Antisect. Tra gli altri cantanti da lui citati, spicca il nome di Dean dei Extreme Noise Terror e di Sakevi dei G.I.S.M..

Kyle pavone (5 Giugno 1990, Birmingham, Michigan, Stati Uniti – 25 agosto 2018, Royal Oak, Michigan, Stati Uniti)
Si ricorda la nascita del cantante/musicista americano del Michigan Kyle Pavone. Ha cofondato la band dei We Came as Romans insieme a Joshua Moore, Dave Stephens, Eric Choi, Lou Cotton e Andy Glass. Ha pubblicato il suo primo album solista nel 2011.

4 Ricorrenze per il 5 giugno

Nasce Nicko McBrain

(Hackney, 5 giugno 1952)

Oggi è il compleanno di Michael Henry McBrain, batterista inglese, membro del gruppo heavy metal Iron Maiden dal 1983. Il soprannome Nicko deriva dall’orsacchiotto, di nome Nicholas the Bear, dal quale non si separava mai durante la propria infanzia. Proprio per tale ragione, infatti, i suoi genitori iniziarono a chiamarlo Nicky, che divenne poi “Nicko” durante un incontro tra Michael ed il manager della CBS Records, avvenuto in presenza del tastierista Billy Day. In quell’occasione Billy presentò Michael dicendo “il mio batterista italiano si chiama Neeko”, (pronunciato Nico). A Michael piacque subito il soprannome e decise di usarlo come nome d’arte dopo averne riadattato lo spelling. Dopo aver partecipato ad un tour degli Iron Maiden nel 1982 in formazione con i francesi Trust, (con cui incise due album, “Marche Ou Crève” del 1981 e “Savage” del 1982), Nicko venne reclutato dal gruppo nel 1983, in tempo per la registrazione del loro quarto album, “Piece of Mind“, e per sostituire il precedente batterista del quintetto inglese Clive Burr. A quel punto della sua carriera Nicko aveva già accumulato diversi anni di esperienza come batterista in numerose band; negli anni settanta il suo nome era figurato su alcuni album di Pat Travers ed aveva partecipato anche alle attività della band McKitty nei primi anni ottanta. Proprio con quest’ultima band Nicko fece il suo primo incontro con Steve Harris, bassista e fondatore degli Iron Maiden, in Belgio, al primo concerto all’estero della band. McBrain viene spesso citato come uno dei batteristi metal più influenti degli ultimi decenni, e spesso tiene lezioni di batteria sia per professionisti che per principianti. Ha contribuito alla registrazione di numerosi brevi video comparsi sul sito ufficiale della band e tiene un diario aggiornato, sempre sul sito ufficiale, durante ogni tour degli Iron Maiden. McBrain viene definito dallo stesso Steve Harris come l’intrattenitore del gruppo, dotato di grande carisma e senso dell’umorismo, McBrain è noto per avere sempre pronti commenti umoristici o barzellette e aneddoti da raccontare. Il suo carattere espansivo e la sua nota disponibilità verso i fans gli hanno permesso di guadagnare una notevole popolarità.
Oltre alla musica, Nicko coltiva anche altri interessi, è infatti golfista, pilota d’aereo e pilota di elicotteri.
E’ sposato ed ha 2 figli. Attualmente vive a Miami ed è l’unico membro della band, insieme a Dave Murray che vive alle Hawaii, a risiedere al di fuori del Regno Unito.
Nicko McBrain non fa uso di doppio pedale o doppia cassa, in quanto ne considera l’utilizzo “troppo complicato e inutile”. In compenso, il batterista ha sviluppato una tecnica velocissima su una cassa singola, (si nota molto nel ritornello di “The Wicker Man“), che gli consente di seguire le celebri “galoppate” di Steve Harris senza alcun problema, abilità più unica che rara nell’heavy metal.
Il primo (ed unico) brano registrato da McBrain con la doppia cassa fu “Face in the Sand“, apparsa sull’album “Dance of Death” del 2003, in merito alla quale lo stesso McBrain annunciò che, essendo una delle cose più difficili che gli fosse mai capitato di suonare, il pezzo non sarebbe stato riproposto in sede live.
Sempre in “Dance of Death“, Nicko McBrain ha partecipato per la prima volta in oltre 20 anni di permanenza nella band alla stesura di una canzone: “New Frontier“.
Come altri batteristi, (Vinnie Paul ex Pantera e Roger Taylor dei Queen), Nicko suona con una delle due bacchette al contrario (nel suo caso la sinistra) per dare un suono più granitico.
Contrariamente alle forti accuse di satanismo ricevute dalla band nel corso degli anni, Nicko McBrain è un fervente cristiano e si reca regolarmente al culto suonando, quando può, la batteria nella corale della chiesa che frequenta. Nicko è un cristiano protestante.

Dee Dee Ramone ci lasciava

(Fort Lee, 18 settembre 1951 – Hollywood, 5 giugno 2002)

Oggi si ricorda la morte di Dee Dee Ramone, pseudonimo di Douglas Glenn Colvin, musicista e rapper statunitense, conosciuto principalmente per essere stato il bassista, nonché principale compositore dello storico gruppo punk rock, Ramones. Colvin scrisse molte delle canzoni dei Ramones, incluse “53rd & 3rd“, “Love Kills” e “Poison Heart“. È stato bassista della band dal 1974 fino al 1989, quando la lasciò per intraprendere una carriera nel mondo del rap sotto il nome di “Dee Dee King“. Comunque continuò a comporre per il suo precedente gruppo fino al 1996, anno dello scioglimento della formazione.
Dee Dee era dipendente da sostanze stupefacenti, specialmente dall’eroina fin da quando era ragazzo, e continuò ad esserlo per tutta la vita; morì infatti per overdose di eroina il 5 giugno del 2002 a Los Angeles.
Dee Dee ha scritto molte canzoni dei Ramones, però Johnny Ramone non era molto felice del fatto che le sue canzoni parlassero di droga, ciò nonostante scrisse almeno una canzone in ogni album. Durante un’intervista per il film-documentario “End of the Century: The Story of the Ramones” rese noto uno stratagemma di Dee Dee per non rinunciare alla passione del fumo, che metteva in atto mentre faceva la doccia: attraverso un utilizzo di speciali tubi modificati, riusciva agevolmente a permettersi il lusso di fumare sotto la doccia, evitando il rischio dello spegnimento della sigaretta. Nel novembre del 1991 suonò la chitarra per un paio di settimane con i Murder Junkies. Nel 1992 formò una nuova band, The Chinese Dragons.
Nel novembre del 1994, mentre stava andando a comprare una nuova chitarra – a causa di un furto avvenuto poco prima – Dee Dee incontrò fuori da un hotel in Argentina la sedicenne Barbara Zampini, una fanatica dei Ramones che aveva suonato il basso per due anni. Dee Dee s’innamorò di lei e i due si sposeranno. Resteranno insieme fino alla morte di Dee Dee.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.