Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 6 febbraio

4 Ricorrenze per il 6 febbraio

Nasceva Bob Marley

(Nine Mile, 6 febbraio 1945 – Miami, 11 maggio 1981)

Nasceva oggi Robert Nesta Marley, detto Bob , cantautore, chitarrista e attivista giamaicano, noto con lo pseudonimo Bob Marley. E’ generalmente identificato con il genere musicale reggae, che peraltro lo rese popolare fuori dalla Giamaica, anzi, è più esatto affermare che grazie a Bob Marley questo genere (il reggae) fu apprezzato in tutto il mondo. In riconoscimento dei suoi meriti, un mese dopo la morte fu insignito del prestigioso Jamaican Order of Merit. In molte delle sue canzoni Marley denuncia l’emarginazione dei poveri da parte del potere.
La sua attività ha inizio nel 1961 con il suo primo singolo “Judge Not” prodotto per l’etichetta Beverley’s del produttore Leslie Kong, ma questa canzone, anche se molto innovativa, non ebbe grande successo e quindi nel 1964 Bob decise di formare la band The Wailers. Dopo il loro scioglimento, nel 1974, riforma la band reclutando nuovi elementi, ma continua a suonare e a pubblicare dischi con il nome Bob Marley and The Wailers. Nel luglio 1977, Marley notò una ferita nell’alluce destro e pensò di essersela procurata in un incidente durante una partita di calcio. Successivamente durante un’altra partita di calcio l’unghia dell’alluce si staccò. Solo a quel punto fu fatta la diagnosi corretta: melanoma maligno che cresceva sotto l’unghia dell’alluce. Da alcuni medici gli fu consigliato di amputare l’alluce, da altri solo il letto dell’unghia; Bob scelse la seconda opzione, ma il melanoma non fu curato del tutto e progredì. Bob Marley continuò ad esibirsi regolarmente, ma il cancro, nel frattempo, si diffondeva nel suo corpo. Dopo aver concluso una trionfale tournée estiva in Europa, Marley tornò negli USA e portò a termine le prime date del programma. Dopo 2 concerti al Madison Square Garden di New York però ebbe un collasso facendo jogging al Central Park. Il 23 settembre 1980 tenne il suo ultimo concerto allo Stanley Theater a Pittsburgh. Un ulteriore peggioramento si avvertì nel volo di ritorno dalla Germania verso la Giamaica. Il volo fu quindi deviato in direzione di Miami (Florida), dove Bob venne ricoverato presso il Cedar of Lebanon Hospital, in cui morì la mattina dell’11 maggio 1981. Poco prima di morire Bob decise di parlare con tutti i suoi figli e le sue ultime parole furono rivolte al figlio Ziggy Marley a cui disse: “Money can’t buy life” (“i soldi non possono comprare la vita”).

Nasce Simon Phillips

(Londra, 6 febbraio 1957)

Si festeggia oggi Simon Phillips, batterista britannico, noto soprattutto per essere stato il batterista dei Toto dal 1992, dopo la scomparsa di Jeff Porcaro. Molto rispettato per le indiscutibili grandi doti tecniche e per la notevole poliedricità. Ha iniziato a suonare la batteria, spinto dal padre musicista, all’età di tre anni. A dodici anni inizia già a comporre ed incidere musica con il gruppo Dixieland del padre, Sid Phillips. Appena ventenne Simon gode già di una buona reputazione come batterista e verso i trent’anni lavora già con molti artisti famosi tra cui Whitesnake, Joe Satriani, Mike Oldfield, Michael Schenker Group, Judas Priest e Pete Townshend. Inoltre, nel corso degli anni ottanta e a seguire ha composto molti singoli, come “Protocol” in cui egli stesso suona tutti gli strumenti. Phillips nel 2009 ha festeggiato il 30º anniversario con Tama, e proprio in onore del festeggiamento ha ricevuto un set in edizione limitata.

Nasce Axl Rose

(Lafayette, 6 febbraio 1962)

E’ il compleanno anche di W. Axl Rose, nome di battesimo William Bruce Rose, Jr. Cantante famoso per essere il leader della band dei Guns N’ Roses, della quale è l’unico elemento rimasto della line-up originaria. Ha ottenuto il maggiore successo tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, per poi scomparire dalla scena fino al 2001, quando con una nuova formazione dei Guns N’ Roses ha iniziato, a partire dal Rock in Rio 3, un nuovo periodo di concerti. Il suo patrigno gli impartì una rigida educazione religiosa e frequentemente molestava lui, la sorella di Axl e sua madre. Questo portò come conseguenza ad Axl (allora ancora William) numerose disavventure con la polizia locale e, da adolescente, numerosi problemi con la legge. Anche se spesso era preso di mira e oggetto di soprusi da parte dei poliziotti di Lafayette. Tutte queste disavventure fecero crescere in lui uno spirito ribelle, con una forte voglia di farla vedere a tutti, in primo luogo al patrigno tanto odiato. Aveva un forte interesse per la musica, e infatti da giovanissimo formò una band di nome Axl. Quando la band si sciolse, William decise di tenere il nome per sé, e così cambiò in W. Axl Rose. A circa 17 anni Rose fece due importanti scelte: la prima, cambiare il proprio cognome da Bailey a Rose, dopo aver scoperto chi fosse il suo vero padre (la versione secondo cui abbia scelto il nome “Axl Rose” perché è l’anagramma di “Oral Sex” è molto probabilmente una leggenda metropolitana); la seconda, lasciò la casa e finì a Los Angeles, in California, dove si unì agli amici d’infanzia Vito Carels e Jeff Isbell, successivamente Jeff Bell, poi Izzy Bell e, per ultimo, il famoso Izzy Stradlin, per seguire una carriera come musicista rock. Prima di fondare i Guns N’ Roses, Axl, assieme a Tracii Guns, fondò nel 1983 gli L.A. Guns. Successivamente lasciò il gruppo per entrare negli Hollywood Rose. Tempo dopo gli Hollywood Rose si fusero con gli L.A. Guns (che poi si riformeranno), dando quindi il nome Guns N’ Roses, che comprendeva alcuni membri di entrambe le band. Rientra nei Guns N’ Roses nel 2016, per il Coachella Festival insieme a Slash.

Gary Moore ci lasciava

(Belfast, 4 aprile 1952 – Estepona, 6 febbraio 2011)

Si ricorda oggi la morte di Gary Moore, nome completo Robert William Gary Moore. Il famoso chitarrista e cantante rock britannico inizia la sua carriera negli anni sessanta. Ha collaborato poi con grandi artisti: Phil Lynott e Brian Downey (in tre separate occasioni all’interno del progetto hard rock irlandese Thin Lizzy), B.B. King, Albert King, i Colosseum II, Greg Lake, gli Skid Row, George Harrison, Trilok Gurtu, Dr. Strangely Strange, Albert Collins, Jimmy Nail, Mo Foster, Ginger Baker, Jack Bruc e Jim Capaldi, Bob Dylan, Vicki Brown, Cozy Powell, Rod Argent, the Beach Boys, Ozzy Osbourne e Andrew Lloyd Webber. Si esibì come musicista ospite registrando per numerosi progetti e condusse una lunga carriera solista di successo iniziata nel 1973, durante la quale sperimentò molti generi: rock, jazz, blues, country, electric blues, hard rock e heavy metal. Nonostante fosse poco popolare in USA, i lavori di Moore ottennero grandi valutazioni da parte della critica di settore e un elevato successo commerciale in gran parte delle altre parti del mondo, specialmente in Europa. Moore si appassionò subito al rock and roll, ascoltando la musica dei Beatles, di Albert King e di Elvis Presley. Successivamente, dopo aver ascoltato Jimi Hendrix e i John Mayall’s Bluesbreakers, il suo stile iniziò quell’evoluzione che lo avrebbe poi portato verso il suono blues rock, tanto dominante durante la sua carriera. Gary Moore muore per un sospetto infarto in una stanza di hotel durante una vacanza a Estepona, Spagna, il 6 febbraio 2011.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.