Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’ almanacco di Rock by Wild – 7 agosto

5 Ricorrenze per il 7 agosto

Nasce Pete Way

(Enfield Town, 7 agosto 1951)

Oggi è il compleanno di Peter Frederick Way, bassista britannico, noto per essere membro degli UFO. Fondò anche altri progetti come i Fastway con l’ex Motörhead “Fast” Eddie Clarke e i Waysted. Oltre a ciò, partecipò come turnista alla band di Ozzy Osbourne nel 1982/83.
Inoltre ha fondato un nuovo progetto con il suo vecchio amico (e compagno negli UFO) Michael Schenker, chiamato The Plot, oltre a collaborare con il progetto dello stesso Michael Schenker M.S.G..

Nasce Bruce Dickinson

(Worksop, 7 agosto 1958)

Oggi compie gli anni Paul Bruce Dickinson, cantante degli Iron Maiden. Tra i vocalist più rappresentativi dell’heavy metal, il suo stile ha influenzato moltissimi altri cantanti.
Ha una laurea in storia, conseguita alla Queen Mary College dell’Università di Londra nel 1979. Il 19 luglio 2011 ha ricevuto dalla stessa università una laurea honoris causa in musica. Esercita anche la professione di pilota civile di linea per una compagnia aerea britannica, la Astraeus Airlines. A causa del fallimento della stessa il 21 novembre 2011, Bruce aveva dichiarato di voler acquistare la compagnia, per salvare così 1500 posti di lavoro.
Il 19 febbraio 2015 ha reso pubblica la notizia di essere affetto da un tumore alla lingua. Il 15 maggio dello stesso anno, il cantante ha annunciato di essere ufficialmente guarito dal tumore, anche se la sua attività dal vivo non sarebbe ripresa fino al 2016 per consentirgli un pieno recupero.
La leggenda vuole che Bruce abbia scoperto le proprie doti vocali per caso, mentre con un amico cercava di imparare a memoria “Let It Be” dei Beatles. Prima di entrare negli Iron Maiden, Bruce fece parte di diversi gruppi, fra i quali gli Styx, (da non confondere con l’omonimo gruppo statunitense), gli Speed e gli Shots, per poi passare ai Samson di Paul Samson e Thunderstick, usando, con questi ultimi, lo pseudonimo di Bruce Bruce. Fu in questo periodo che Bruce ricevette il nomignolo di Air Raid Siren (sirena degli attacchi aerei) a causa dei toni acutissimi che riusciva a raggiungere. Secondo la leggenda, ai tempi in cui frequentava ancora il college, fece a pezzi un lampadario di cristallo con un acuto.
Con i Samson, Bruce entrò gradualmente in conflitto per via del loro forte uso di stupefacenti. All’ultimo concerto con i Samson, (tenutosi a Reading Festival del 1981), Bruce conobbe Steve Harris e Rod Smallwood, rispettivamente bassista e manager degli Iron Maiden, in cerca di un cantante per sostituire Paul Di’Anno, alle prese con seri problemi di intossicazione da alcool, tabacco e droghe. Così nel 1981 Bruce entra nei Maiden. Si separa poi da loro nei primi anni ’90 per continuare una carriera solista fino al 1997. Mentre nel 2000 con l’album “Brave New World“, ricomincia a incidere con gli Iron Maiden.

Nasce Michael Weikath

(Amburgo, 7 agosto 1962)

Oggi festeggia il compleanno di Michael Ingo Joachim Weikath, chitarrista tedesco, e uno dei membri fondatori degli Helloween insieme a Kai Hansen, Markus Grosskopf e Ingo Schwichtenberg.
Weikath è nato ad Amburgo, in Germania, nel 1974, ha iniziato a suonare la chitarra e più tardi ha cominciato le prove con i suoi amici. Ha formato la sua prima band, Powerfool, nel 1978.
Prima di formare gli Helloween, ha lavorato per una casa discografica per corrispondenza. I chitarristi che lo hanno influenzato, quando ha iniziato a suonare erano Eric Clapton, Jimi Hendrix, Ritchie Blackmore, Uli Jon Roth, e Eddie Van Halen.
Insieme al bassista Markus Grosskop è uno degli unici due membri originali ancora attivi nella band.
Michael ha composto molti classici di questa band, tra cui “Dr. Stein“, “Keeper of the Seven Keys“, “A Tale That Wasn’t Right“, “How Many Tears“, “Eagle Fly Free“, “Power“, “I can“, “Salvation“.

Esce “Heavy Metal

7 agosto 1981: “Heavy Metal” è un film diretto da Gerald Potterton, è stato realizzato in Canada e prodotto da Ivan Reitman.
Il film prende il nome da un’omonima rivista statunitense a fumetti molto apprezzata negli anni settanta, i cui disegni sono aggressivi e realistici, e dove il mescolarsi del pulp al fantasy creò un genere che ispirò, negli anni successivi, molte copertine di dischi del panorama hard rock, heavy metal ed epic metal.
Il film è composto da vari episodi i cui autori sono diversi per ognuno. Ne venne poi realizzato un sequel nel 2000: Heavy Metal 2000.
Il film fu bistrattato dalla distribuzione italiana. Uscito nell’inverno del 1982, fu ritirato dopo due sole settimane di proiezione per ritornare poco tempo dopo “a grande richiesta” in una sala cinematografica della città di Roma, ed infine in quelle dedicate al cinema d’essai.
L’edizione video VHS apparve più di dieci anni dopo.
Vi sono tre edizioni italiane: la prima (con audio stereo) uscita al cinema nel 1982, distribuita in videocassetta e trasmessa in TV, la seconda fatta appositamente per il DVD (con audio mono) e la terza uscita in formato Blu-Ray con audio Italiano (DTS-HD High Res Audio).
Esistono inoltre due doppiaggi nostrani: uno realizzato all’uscita del film ed uno per l’edizione home video degli anni ’90. La colonna sonora e’ stata composta da molti artisti e band hard rock e heavy metal come Sammy Hagar, Blue Öyster Cult, Cheap Trick, Nazareth, Journey, Grand Funk Railroad, Black Sabbath, Trust ecc..

Tracce

1 Heavy Metal (Sammy Hagar) (3:50)
2 Heartbeat (Jerry Riggs) (4:20)
3 Working in the Coal Mine (Devo) (2:48)
4 Veteran of the Psychic Wars (Blue Öyster Cult) (4:48)
5 Reach Out (Cheap Trick) (3:35)
6 Heavy Metal (Takin’ a Ride) (Don Felder) (5:00)
7 True Companion (Donald Fagen) (5:02)
8 Crazy (A Suitable Case for Treatment) (Nazareth) (3:24)
9 Radar Rider (Jerry Riggs) (2:40)
10 Open Arms (Journey) (3:20)
11 Queen Bee (Grand Funk Railroad) (3:11)
12 I Must Be Dreamin’ (Cheap Trick) (5:37)
13 The Mob Rules (Black Sabbath) (2:43)
14 All of You (Don Felder) (4:18)
15 Prefabricated (Trust) (2:59)
16 Blue Lamp (Stevie Nicks) (3:48)

Esce “Born Again

7 agosto 1983: “Born Again” è l’undicesimo album del gruppo heavy metal britannico Black Sabbath. Dopo la dipartita, per disaccordi personali e musicali, di Ronnie James Dio e Vinny Appice, i rimanenti Tony Iommi e Geezer Butler chiamano il cantante Ian Gillan, (uscito per diverbi dai Deep Purple nel 1973 e che nel frattempo aveva messo in piedi una carriera solista), e il batterista originario Bill Ward, ripresosi dai problemi con l’alcool che lo avevano costretto a ritirarsi durante il tour dell’album “Heaven and Hell“.
L’album inizialmente non fu accolto con calore dalla critica, a causa delle sonorità di produzione ritenute mediocri. Tuttavia in seguito si rivelò un buon successo, raggiungendo il quarto posto nelle classifiche inglesi e venendo inserito nella classifica Top 40 statunitense. In seguito certificato con il disco di platino.
Musicalmente è un album dal sound più massiccio rispetto ai precedenti, che vede un inasprimento nello stile dei Black Sabbath. La copertina dell’album, disegnata da Steve Joule in stato di ebbrezza, (pensò addirittura di cancellarla, una volta ripresosi, ma incontrò l’opposizione di Iommi e Butler che invece la gradirono), rappresenta un neonato dalle sembianze demoniache ed è simile a quella del singolo del 1981 dei Depeche Mode, “New Life“, (è stata utilizzata infatti la stessa immagine). Al momento della pubblicazione dell’album, l’aspetto particolare della copertina fu oggetto di controversie. Ciò non ha impedito comunque che l’artwork sia il preferito di alcuni musicisti metal tra cui Glen Benton (Deicide) e Max Cavalera (Soulfly).

Tracce

1 Trashed – 4:18
2 Stonehenge – 1:58
3 Disturbing the Priest – 5:48
4 The Dark – 0:45
5 Zero the Hero – 7:34
6 Digital Bitch – 3:40
7 Born Again – 6:35
8 Hot Line – 4:54 –
9 Keep It Warm – 5:34

Formazione

Ian Gillan – voce
Tony Iommi – chitarra, flauto
Geoff Nicholls – tastiere
Geezer Butler – basso
Bill Ward – batteria

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.