Le ricorrenze, le notizie, il Rock suddiviso per anni: l'Almanacco di Rock by WildSuccedeva oggi 

L’almanacco di Rock by Wild – 8 febbraio

1 Ricorrenza per l’8 febbraio

Nasce Vince Neil

(Hollywood, 8 febbraio 1961)

Compie oggi gli anni Vince Neil Wharton, particolarmente noto per essere il frontman storico dei Mötley Crüe.La sua prima esperienza musicale furono i Rockandi, band formata sul finire degli anni settanta che suonava cover dei Cheap Trick e degli Sweet spesso al noto locale The Starwood. Inizialmente Nikki Sixx e Tommy Lee erano alla ricerca di un secondo chitarrista e vollero rivolgersi al chitarrista dei Rockandi, James Alverson. Tuttavia i due rimasero più impressionati dal cantante di quella band, Vince Neil, scartando il precedente possibile candidato. Fu così che Vince Neil entrò nei Mötley Crue. Con la band, dominerà la scena heavy metal ottantiana, grazie a grandi successi commerciali come “Shout at the Devil” (1983) e “Girls, Girls, Girls” (1987). Personaggio famoso più per i suoi eccessi che per le sue doti musicali, Vince è stato protagonista di tanti pettegolezzi, ma anche di diverbi e tragici avvenimenti. Si sposò giovanissimo con Beth Lynn nel 1983, divorziando due anni dopo. Nel 1984, terminato un tour in compagnia di Ozzy Osbourne, guidando la sua vettura in pieno stato di ebbrezza, causò un disastroso incidente stradale, provocando la morte di Razzle, batterista degli Hanoi Rocks, che stava viaggiando assieme a lui. La morte di Razzle incitò la sua famiglia e gli Hanoi Rocks a fargli causa, e Neil venne così condannato ad un mese di carcere, scontandone solamente 19 giorni dietro il pagamento di una cauzione. Nel 1989, Neil ebbe un forte litigio con i Guns N’ Roses, venendo alle mani con Izzy Stradlin, accusato di aver corteggiato la sua nuova moglie, Sharise Ruddell. Nel 1992, debilitato dall’abuso di droghe, venne cacciato dal bassista e leader dei Mötley Crüe, Nikki Sixx, a causa della sua scarsa lucidità sul lavoro e venne sostituito da John Corabi. Una volta cacciato dai Crue, tra vari progetti musicali si dedicò alle corse con i KART, in veste di partecipante e sponsor. Tuttavia, nella sua prima corsa a Long Beach, Neil si ritirò dopo aver rischiato un incidente dopo il terzo giro di gara. Nel frattempo si dedicò ad intraprendere la nuova carriera solista, pubblicando nel 1993 il suo primo album solista intitolato “Exposed“. Il secondo album di Neil, “Carved in Stone” (1995) venne pubblicato in ritardo di qualche mese a causa della morte della figlia di quattro anni Skylar Lynnae. Neil quindi sospese l’attività solista quando nel 1996 verrà reintrodotto nei Mötley Crüe, col quale darà alla luce il settimo album “Generation Swine” nel 1997. Nel 2001 decise poi di riassemblare una formazione solista, parallelamente alla carriera con i Crue, partecipando al “Voices Of Metal tour” assieme ai Ratt, Slaughter e Britny Fox. Nel 2003 il frontman pubblica il nuovo disco, il live album “Live at the Whisky – One Night Only“, che ripropone quasi unicamente brani dei Mötley Crüe. Nel 2005 parteciperà al nuovo tour mondiale dei Mötley Crüe, per promovuovere la nuova raccolta “Red, White & Crue“, che si conclude in Australia a dicembre. Oltre all’attività musicale, Neil lanciò una nuova etichetta di vini, la Vince Vineyards della Napa Valley. Nel 2012 Neil decide di provare una nuova avventura da imprenditore con l’apertura di uno strip club a Las Vegas chiamato “Girls, Girls, Girls” che, per ammissione dello stesso cantante, dovrebbe funzionare come trampolino di lancio per un’iniziativa di più ampio respiro mirata alla creazione di una catena di strip club dedicati al rock and roll diffusi su tutto il territorio americano.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.