Morbid Angel - Altars Of Madness - Ultimate Edition - Album CoverNews 

Morbid Angel: l’album “Altars Of Madness – Ultimate Edition” in uscita il 29 Maggio 2020

Altars Of Madness – Ultimate Edition” è la nuova edizione in doppio CD del celebre debut album dei Morbid Angel. Il disco, in uscita il prossimo 29 maggio per Earache Records, sarà in formato digipak e conterrà l’album in versione rimasterizzata, corredata di nuovo artwork e di un CD aggiuntivo con il “live Juvenilia” registrato al Rock City di Nottingham a novembre 1989 durante il Grindcrusher Tour.

Questa è la tracklist di “Altars Of Madness – Ultimate Edition”:

Disc 1:
1. Immortal Rites
2. Suffocation
3. Visions From The Dark Side
4. Maze Of Torment
5. Lord Of All Fevers & Plague
6. Chapel Of Ghouls
7. Bleed For The Devil
8. Damnation
9. Blasphemy
10. Evil Spells

Disc 2:
1. Immortal Rites
2. Suffocation
3. Visions From The Dark Side
4. Maze Of Torment
5. Chapel Of Ghouls
6. Guitar Solo
7. Bleed For The Devil
8. Damnation
9. Blasphemy
10. Lord Of All Fevers & Plague
​11. Evil Spells

La nascita dei Morbid Angel avviene nel 1984 per mano del chitarrista Trey Azagthoth che recluta il batterista e cantante Mike Browning e il bassista Dallas Ward. Dopo vari cambi di formazione e la pubblicazione del demo-album “Abominations of Desolation” (1986), i Morbid Angel trovano la stabilità di organico con Azagthoth, il batterista Pete Sandoval, il cantante/bassista David Vincent e il secondo chitarrista Richard Brunelle.
Nel 1989 pubblicano il loro primo album, “Altars of Madness“, che riscuote subito grande successo. Inizialmente le composizioni dei Morbid Angel si svilupparono attraverso uno stile velocissimo e violento, un’estremizzazione del thrash metal. Il loro primo album venne concepito anche con le rielaborazioni di alcune canzoni presenti sui loro demo. Il disco, al contempo, mostrò una band capace di creare brani dal forte impatto, similmente a quanto fecero i Death con il loro “Scream Bloody Gore“. La band definì la propria immagine anche tramite la concezione dei testi di natura blasfema. Lo stile musicale iniziale dei Morbid Angel prese spunto della scena thrash metal dei primi anni ottanta, avendo come punti di riferimento Dark Angel, Kreator, Slayer e Metallica. Le loro sonorità però si svilupparono anche traendo ispirazione dalle band di cui erano appassionati ad inizio carriera. In varie interviste i membri dei Morbid Angel dichiararono di essere stati influenzati dall’ascolto di gruppi quali Black Sabbath, Judas Priest, Iron Maiden e Mercyful Fate.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.