Blaze Bayley - Cesare Verdacchi - Freddy Rising - Noise From Nowhere - Fucksia - Tour 2018 - PromoNews 

Blaze Bayley a Roma: una data live il 14 Novembre 2018

Blaze Bayley a Roma; Torna nella Capitale l’ex frontman degli Iron Maiden dal 1994 al 1999, con i quali ha pubblicato gli album “The X Factor” (1995) e “Virtual XI” (1998), prima della dipartita dalla Vergine di Ferro in concomitanza con il ritorno di Bruce Dickinson! Per l’occasione Blaze proporrà un set acustico di classici del suo periodo aureo con la band di Steve Harris, accompagnato alla chitarra da Thomas Zwijsen! L’appuntamento è fissato per il 14 Novembre al Fucksia di Roma. In apertura ci saranno prima i Noise From Nowhere e a seguire un set acustico con Cesare Verdacchi & Freddy Rising!

Blaze Bayley a Roma – I Dettagli:

Blaze Bayley + Cesare & Freddy + Noise From Nowhere
Mercoledì 14 Novembre 2018
@ FuckSia – Billiards & Rock’n’Live
Via Carlo Casini 176/180, Acilia – Roma

ORARI E COSTO

Apertura porte 19:00
INGRESSO 10€

Ordine di marcia:

Noise From Nowhere 20:30-21:10
Cesare Verdacchi & Freddy Rising 21:20-22:00
Blaze Bayley (Iron Maiden 94-99) 22:10———–

A SEGUIRE
Meet & Greet

Blaze Bayley, all’anagrafe Bayley Alexander Cooke, è un cantante inglese, leader dell’omonimo gruppo heavy metal. Blaze (oggi a tutti gli effetti un progetto solista) e dei riformati Wolfsbane.
All’inizio della sua attività musicale Bayley era il leader di un gruppo heavy rock di culto in Inghilterra, i Wolfsbane, ma nel 1994 il cantante si unì a sorpresa agli Iron Maiden aggiudicandosi il posto (lasciato vacante dallo storico singer Bruce Dickinson per potersi dedicare ai suoi progetti solisti). Con la band britannica Bayley ha inciso gli album “The X Factor” nel 1995 e “Virtual XI” nel 1998. Questi album non riuscirono a ripetere il successo commerciale dei precedenti, né le critiche furono positive.
Bayley venne incolpato da molti fan per il fallimento commerciale dei due dischi, salvo venire rivalutato negli anni a venire. Divisero anche le sue prestazioni live: gli arrangiamenti della band non tennero conto del timbro vocale molto diverso di Bayley rispetto a quello di Dickinson, e a complicare le cose vi furono anche un incidente motociclistico e una pesante allergia alle corde vocali che colpirono il nuovo singer. Secondo rumours mai confermati Bayley ebbe forti tensioni con Nicko McBrain e Janick Gers. Steve Harris, leader indiscusso dei Maiden, non aveva alcuna intenzione di dimissionarlo, ma di fronte all’ultimatum degli altri membri che avrebbero minacciato degli abbandoni, fu costretto a licenziare il cantante. Bayley lasciò dunque gli Iron Maiden per favorire il ritorno di Bruce Dickinson nel febbraio del 1999.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.