Sinner - Brotherhood - Album CoverNews 

Sinner: il nuovo album “Brotherhood” in uscita il 15 Luglio 2022

Brotherhood” è il nuovo album in studio che l’hard rock band tedesca Sinner pubblicherà il 15 luglio 2022 via Atomic Fire Records. Il disco è stato prodotto dal frontman Mat Sinner, coprodotto dal chitarrista Tom Naumann, ed è stato registrato da Basi Roeder ai Backyard Studios e da Mitch Kunz all’Apollo 13 Audio. Mixaggio e masterizzazione sono a cura di Jacob Hansen agli Hansen Studios, Danimarca.

L’album in svariati formati sarà disponibile in preordine da venerdì 6 maggio.

Di seguito il commento del cantante/bassista Mat Sinner:

“Questo gruppo è tenuto insieme da una stretta amicizia. Senza di essa, i Sinner semplicemente non esisterebbero. Noi ci apparteniamo e questo album è destinato ad esprimerlo”.

Svariati ospiti partecipano a “Brotherhood“, contribuendo in ruoli diversi a questa pietra miliare della carriera del gruppo:
Dave Ingram
Erik Martensson
Giorgia Colleluori
Lisa Müller
Mark Basile
Neil Witchard
Oliver Palotai
Ralf Scheepers
Ronnie Romero
Sascha Krebs
Stef E.
Tom Englund

Questa è la tracklist di “Brotherhood”:

01. Bulletproof
02. We Came To Rock
03. Reach Out
04. Brotherhood
05. Refuse To Surrender
06. The Last Generation
07. Gravity
08. The Man They Couldn’t Hang
09. The Rocker Rides Away
10. My Scars
11. 40 Days 40 Nights
Bonus Track (solo fisico!)
12. When You Were Young (THE KILLERS Cover)

I Sinner sono un gruppo heavy metal tedesco formatosi a Stoccarda nel 1980.
La band, guidata dal cantante e bassista Mat Sinner, iniziò ad essere attiva nei primi anni ottanta, sulla scia di gruppi storici tedeschi come Scorpions e Accept. Il primo album “Wild ‘n’ Evil” venne dato alle stampe nel 1983 e, nei due anni successivi, uscirono “Fast Decision” e “Danger Zone“, uno dei primi album editi dalla Noise Records. Questi ultimi approdarono anche sul mercato statunitense, accrescendo la notorietà del gruppo, che quindi riuscì a dedicarsi a nuove pubblicazioni con una certa continuità, nonostante i numerosi cambi di formazione ruotati attorno al leader, Mat Sinner. Nel 1999, insieme ad altri artisti, hanno partecipato alla realizzazione di una compilation in tributo agli Accept, intitolata “A Tribute To Accept Vol. I“, realizzando la cover di “Balls to the Wall“. Lo stesso anno la Nuclear Blast pubblicò anche la raccolta “The Second Decade“, che include pezzi tratti dai tre precedenti album in studio, alcune tracce rare e inedite, oltre alla cover citata prima. Sotto l’egida dell’etichetta tedesca realizzarono altri due dischi, l’ultimo dei quali è “There Will Be Execution” del 2003. Nel 2007 diedero alle stampe “Mask of Sanity” edito dalla MTM Music e nel 2008 firmarono un contratto con la AFM Records. Con quest’ultima pubblicarono tre dischi in cinque anni, “Crash & Burn” nel 2008, “One Bullet Left” nel 2011 e “Touch of Sin 2” (contenente nuove rielaborazioni delle canzoni della seconda metà degli anni ottanta) nel 2013, che denotano una maggiore componente hard rock rispetto al precedente periodo della band.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.