Vicious Rumors - Celebration Decay - Album CoverNews 

Vicious Rumors: il nuovo album “Celebration Decay” in uscita il 21 Agosto 2020

Celebration Decay“è il nome del nuovo album che i Vicious Rumors pubblicheranno il 21 agosto 2020 per Steamhammer. Il disco di undici tracce è stato prodotto da Geoff Thorpe e Juan Urteaga presso i Trident Studios di Pacheco, California.

Questa sarà la tracklist di “Celebration Decay”:

01. Celebration Decay
02. Pulse of the Dead
03. Arrival of Desolation
04. Any Last Words
05. Asylum of Blood
06. Darkness Divine
07. Long Way Home
08. Cold Blooded
09. Death Eternal
10. Collision Course Disaster
11. Masquerade of Good Intentions

I Vicious Rumors sono un gruppo heavy metal fondato nel 1979 ad Alameda, California. La formazione del gruppo ha subito molti mutamenti nel tempo. L’unico membro costante è il chitarrista Geoff Thorpe, compositore, leader e fondatore dalla band che muove i suoi passi nella Bay Area famosa per avere dato in quegli anni i natali al thrash metal, seppure il sound dei Vicious Rumors sia decisamente differente. A seguito delle partecipazioni (a cavallo tra il 1982 ed il 1985 e caratterizzate da formazioni molto instabili) alle compilation KMEL’sNew Oasis“, “U.S. Metal vol. 3” e “U.S. Metal vol. 4“, la band esordisce con l’album “Soldiers of the Night“, nel 1986, pubblicato dalla Shrapnel Records. A fianco di Thorpe vi sono: Larry Howe (batteria), Dave Starr (basso), Gary St.Pierre (voce) e il futuro guitar hero Vinnie Moore (chitarra solista). Quest’ultimo è stato reclutato dietro consiglio del mastermind della Shrapnel: Mike Varney. Con la fuoriuscita di St.Pierre e Moore, è l’album successivo “Digital Dictator“, pubblicato nel 1988, che definisce la formazione storica dei Vicious Rumors con l’avvento del cantante Carl Albert (Villain, Ruffians) e del chitarrista Mark McGee (Overdrive, Starcastle). Sarà questa la line-up che costruirà il successo di critica e in parte anche di pubblico per un decennio. Nel 1990, il gruppo si accasa presso l’Atlantic Records e pubblica l’album omonimo “Vicious Rumors” (contenente tra gli altri anche il classico “World Church“).

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.