Recensioni Internazionali 

Recensione di Chris Cain – “So Many Miles”

Amici, fratelli di Blues.

Quest’oggi vorrei porgere alla vostra attenzione l’ultimo (capo)lavoro di un musicista blues / jazz, chitarrista ma considerato più un polistrumentista capace di suonare molto bene anche pianoforte e sassofono: Chris Cain.

Nonostante io lo consideri semi-sconosciuto e, per quanto ho potuto comprendere, è considerato tale da molta gente; in realtà è un’ artista 55enne di fama internazionale, ha collaborato persino con Robben Ford e, nel lontano 1987 ha ricevuto 4 nominations per il Blues Music Award per il debutto del suo primo album: “Late Night City Blues”.

Il suo ultimo album è uscito nel Novembre 2010 e si intitola: “So Many Miles”.

In fondo alla pagina potrete notare una copertina molto semplice. Non male l’idea di prestare il proprio volto per il proprio lavoro. Insomma, a mio parere, riuscire nell’intento di fare i musicisti (anche per chi già è un professionista affermato) è o non è un mettersi in gioco continuamente, mettendo a repentaglio talvolta anche la propria faccia?

Questa è la tracklist dell’album:

01 – So Many Miles
02 – Tomorrow’s Gonna Be A Better Day
03 – Jungle Dreams
04 – Down At Dinos
05 – Interplanetary Jam
06 – Good Time Barry
07 – Golden Boy
08 – While The City Sleeps
09 – East Foothill Fingerprints
10 – Something Just Won’t Let Me

Mi limiterò a dirvi un paio di cose: ragazzi, non ho MAI sentito un’artista che avesse un timbro vocale così vicino a quello di BB King!
Sotto l’aspetto chitarristico, nulla di nuovo ma tutto di apprezzabile. Tocco da bluesman tradizionale con leggere sfumature jazz: queste qualità, unite alla sua particolare voce, fanno di lui un’artista unico amato in tutte le sue sfaccettature.
Non mi dilungherò nel consigliarvi qualche traccia, perché questo è un classico album adatto alle diverse occasioni. Mentre vi rilassate, da sentire in macchina o, perché no potreste ascoltarlo una seconda volta mentre scrivete una recensione su uno dei dischi che vale veramente la pena di ascoltare.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.