Helstar - Clad In Black - Album CoverNews 

Helstar: il nuovo album “Clad In Black” uscirà il 26 Febbraio 2021

Clad In Black” è il titolo del nuovo album degli Helstar in uscita il 26 febbraio per Massacre Records. Conterrà alcuni pezzi nuovi, delle cover e il precedente album “Vampiro” come bonus CD dell’edizione digipak. La copertina è stata disegnata da John Fossum.

Questa sarà la tracklist di “Clad In Black”:

CD 1 – “Clad In Black
01. Dark Incarnation (Mother Of The Night)
02. Black Wings Of Solitude
03. Across The Raging Seas
04. Restless And Wild (ACCEPT cover)
05. After All (The Dead) (BLACK SABBATH cover)
06. Sinner (JUDAS PRIEST cover)

CD 2 – “Vampiro
01. Awaken Unto Darkness
02. Blood Lust
03. To Dust You Will Become
04. Off With His Head
05. From The Pulpit To The Pit
06. To Their Death Beds They Fell
07. Malediction
08. Repent In Fire
09. Abolish The Sun
10. Black Cathedral
11. Dreamless Sleep

Gli Helstar sono un gruppo heavy metal americano degli anni ottanta. Hanno pubblicato nel 1984 il loro primo album, “Burning Star” per la Combat Records, la stessa etichetta che stava promuovendo gruppi come Megadeth e Exodus. Dopo non molto tempo tre dei membri originali hanno abbandonato il gruppo: Hector Pavon, Tom Rodgers e Paul Medina. Nel 1986 dunque pubblicano un altro album, “Remnants of War“, dopo la quale produzione il gruppo lascerà l’etichetta, trasferendosi a Los Angeles (non senza cambio di formazione: assunsero Andre’ Corbin alla chitarra e Frank Ferreira alla batteria) nel 1987. Siglano un contratto con la Metal Blade, e con questa produrranno il loro terzo album, “A Distant Thunder“, nel 1988. Dopo questo gli Helstar intraprenderanno il loro primo tour europeo, facendo da opener alla più blasonata band di Yngwie Malmsteen, la Yngwie Malmsteen’s Rising Force al Masters Of Rock in Belgio. Passeranno anche attraverso Olanda, Germania e Svizzera, con i Tankard e i Vendetta.
Ma è nel 1989 che gli Helstar producono il loro album più rappresentativo, “Nosferatu“. Purtroppo questo lavoro è stato accolto, inizialmente, con freddezza, e solamente col tempo sarà rivalutato. Infatti la casa discografica, insoddisfatta, non li sosterrà più e, con il morale ormai a terra, il gruppo andrà sempre più alla deriva. Abbandoneranno il gruppo Andre’ Corbin e Frank Ferreira, e il gruppo cercherà di produrre un demo, che però non verrà assolutamente preso in considerazione dalle case discografiche. Dopo questo, Larry abbandona la band, causando lo scioglimento della stessa. James Rivera ha diverse volte provato a ricostituire il gruppo con diverse formazione (sotto il nome di Helstar), ma nessuna di queste ha prodotto qualcosa di anche solo vicino alla qualità degli Helstar originali. Dal 2001, grazie alle riunioni organizzate da James Rivera e dal bassista Jerry Abarca, sono stati prodotti diversi album live, ma non è stato composto niente di nuovo. Nel 2006, per la prima volta da oltre 15 anni, anche Larry Barragan si è riunito agli Helstar che quindi hanno dichiarato di essere nuovamente in attività.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.