Porcupine Tree - Closure Continuation - Album CoverNews 

Porcupine Tree: il nuovo album “Closure/Continuation” in uscita il 24 Giugno 2022

Closure/Continuation” è il titolo del nuovo e undicesimo album della carriera dei Porcupine Tree, in uscita il 24 giugno 2022 per Music For Nations/Sony. “Closure/Continuation” sarà disponibile in versione CD standard, in vinile doppio o colorato, e in videocassetta. La versione deluxe dell’LP è disponibile in vinile trasparente come boxset da 45 giri 3xLP con due tracce bonus, mentre l’edizione deluxe del CD e il boxset in bluray includeranno invece tre tracce bonus, versioni strumentali, uno stereo ad alta risoluzione 96/24, e versioni 5.1 e Dolby Atmos dell’album, il tutto contenuto in un art book esclusivo.

Di seguito il commento della band:

“”Harridan” e un altro paio di pezzi sono stati scritti subito dopo l’uscita di “The Incident“. Si trovavano su un hard drive, il nome del file all’inizio era PT2012, poi cambiato in PT2015, PT2018 e così via. A un certo punto avevamo addirittura dimenticato che quei brani fossero lì, poi però li abbiamo ripresi in mano e per curiosità abbiamo deciso di finirli per vedere dove ci avrebbe portato la cosa. Una volta finito il lavoro, era evidente che questo non era come tutti gli altri lavori fatti da ognuno di noi al di fuori del gruppo. Il mix del DNA delle persone che hanno lavorato a questa musica indicava chiaramente e inequivocabilmente che questi pezzi facevano parte di un album dei Porcupine Tree. Tutto questo DNA lo potrete sentire scorrere in “Harridan“.

I Porcupine Tree sono pronti ad intraprendere, nell’autunno 2022, un nuovo tour europeo. In programma, c’è anche una data italiana, con la band che si esibirà nel nostro Paese il 24 ottobre al Mediolanum Forum di Milano.

L’origine del gruppo Porcupine Tree risale ai primi anni ottanta, quando il cantante e chitarrista Steven Wilson partì con il suo progetto da solo, suonando tutti gli strumenti e cantando. Il primo periodo ha mostrato chiaramente l’influenza del rock progressivo degli anni settanta e per molti anche quella dei Pink Floyd, nonostante Wilson abbia sempre voluto precisare che tra le loro fonti primarie d’ispirazione non vi sono i Pink Floyd. Con l’evolversi del progetto, la band è cresciuta nei suoi componenti e, fino allo scioglimento nel 2010, era composta da Wilson (chitarra e voce), Richard Barbieri (tastiera), Colin Edwin (basso) e Gavin Harrison (batteria), che aveva sostituito nel 2002 il batterista precedente, Chris Maitland.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.