Diamond Darrell | 20 agosto 1966 – 8 dicembre 2004News 

Dimebag Darrell: la Dean Guitars risponde alle accuse dell’erede del chitarrista dei Pantera

Dean Guitars, l’industria statunitense produttrice di strumenti musicali e in particolare di chitarre, ha risposto alle accuse di Rita Haney, la fidanzata e fiduciaria dell’eredità del defunto chitarrista dei Pantera ‘Dimebag’ Darrell Abbott, con cui aveva un endorsement. Secondo la denuncia, la Dean avrebbe violato il contratto più volte, tra cui non pagando agli eredi di Dimebag certi diritti d’immagine e registrando il marchio e vendendo il brevetto dei modelli di chitarra Razorback, di proprietà di Dimebag, senza che gli eredi venissero messi al corrente di queste operazioni. Lo stesso sarebbe successo per il design della chitarra Dime 3.

Di seguito il commento del CEO di Dean Gutars, Evan Rubinson:

“Abbiamo sempre trattato Dime e suo fratello Vinnie con il massimo rispetto e lealtà. Abbiamo goduto di una lunga relazione con Dime e Vinnie, durata 17 anni, e continuiamo quella relazione con gli eredi di Vinnie tramite la ddrum (marchio di proprietà di Armadillo Enterprises come la stessa Dean Guitars, ndr). Siamo scioccati e rattristati nel vedere le azioni che la signora Haney ha intrapreso dopo che entrambi i fratelli Abbott sono tragicamente scomparsi e le auguriamo il meglio per i suoi impegni futuri. Tuttavia, è un peccato che le richieste irrealistiche e le accuse della signora Haney dettino il futuro dell’eredità di Dimebag Darrell in assenza della famiglia stessa di Dime. Dean Guitars è orgogliosa di aver svolto un ruolo nel garantire che l’eredità di Dime non solo sia sopravvissuta, ma abbia prosperato negli ultimi 17 anni. Siamo stati al fianco degli eredi nel bene e nel male. Le affermazioni della signora Haney, su tutta la linea, sono infondate, senza alcun valore e non basate sulla realtà. Lasceremo che tutta la verità venga fuori nel corso del processo”.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.