Nanowar Of Steel - Dislike To False Metal - Album CoverNews 

Nanowar Of Steel: il nuovo album “Dislike To False Metal” in uscita il 10 Marzo 2023

Dislike To False Metal” è il nuovo e quinto album che i maestri dell’heavy metal parodistico Nanowar Of Steel, pubblicheranno il 10 marzo 2023 su Napalm Records. Riunendo le loro menti geniali per il prossimo capitolo, il livello della loro comicità è salito al massimo. Con la partecipazione di ospiti quali il cantante dei Sabaton, Joakim Brodén, la band mette alla prova l’universo sfaccettato e troppo spesso altezzoso dell’heavy metal moderno con questa raccolta di dieci brani nuovissimi.

Di seguito il commento della band:

“”Dislike to False Metal” è la nostra dichiarazione di indignazione digitale verso tutto ciò che non è metal quanto vorremmo. Stiamo invecchiando e stiamo lentamente diventando dei ‘metal boomers‘, e ci facciamo sentire attraverso la rete togliendo like, smettendo di seguire e disiscrivendoci da tutto ciò che è False Metal. Anche se l’album è pieno di influenze non metal, come lo swing e i Backstreet Boys, la spina dorsale della nostra musica è ancora fatta di puro acciaio inossidabile!”.

Dislike To False Metal” sarà disponibile nei seguenti formati:

– 1 LP Gatefold Viola
– 1CD Digisleeve
– Album digitale

Questa sarà la tracklist di “Dislike To False Metal”:

01. Sober
02. Winterstorm in the Night feat. Madeleine Liljestam (Eleine)
03. Disco Metal
04. Muscle Memories
05. Chupacabra Cadabra
06. Pasadena 1994 feat. Joakim Broden (Sabaton)
07. Metal Boomer Battalion
08. Dimmu Boogie
09. Protocols (of the elders of Zion) of love
10. The Power of Imodium

Istrionici poliedrici, i Nanowar of Steel nascondono nel furgone “le musicassette di Battiato e Frank Zappa“, tra le principali fonti di ispirazione di una band che gioca con l’ironia ed i suoi livelli di intelligibilità. I Nanowar of Steel sono un gruppo heavy metal demenziale italiano formatosi agli inizi del 2003. Propongono brani caratterizzati da testi demenziali e da un suono che riprende riccamente il power metal e l’heavy metal anni ottanta e ripropongono brani già noti del genere heavy metal, modificandone i testi per trasformarli in parodia. Analogamente parodistici sono il look e l’atteggiamento del gruppo; il nome stesso Nanowar è una distorsione di Manowar. Reduci da un bienno intenso, che li ha portati ad esibirsi in Italia ed all’estero con artisti internazionali come Gamma Ray, Mago De Oz, Exodus, Therion, i Nanowar sono anche gli autori dell’inno di “Feudalesimo e Libertà“, autentico fenomeno social degli ultimi anni, che assieme a “Jenus – Don Alemanno“, appare anche sul fumetto ed in molte esibizioni dal vivo. Tutti gli album e le canzoni della band sono pubblicate sotto Licenza Creative Commons 2.0 BY-NC-SA, che permette il libero utilizzo del materiale per scopi non commerciali.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.