Blaze Bayley - Endure And Survive Infinite Entaglement Part II - Album CoverNews 

Blaze Bayley: il nuovo video “Endure And Survive”

Endure And Survive” è il nuovo video ufficiale che l’ex vocalist degli Iron Maiden, Blaze Bayley ha diffuso online. Si tratta della title track del suo nuovo album “Endure And Survive” in uscita il prossimo 3 Marzo tramite Blaze Bayley Recording. Il disco è il sequel di “Infinite Entanglement” (2016), primo capitolo di una trilogia basata su un concept fantascientifico. La nuova release è stata registrata tra l’ottobre e il dicembre scorso a Birmingham nei Robannas Studios, prodotta da Bayley e dal chitarrista Chris Appleton, mixata da Miguel Seco e masterizzata da Ade Emsley (Iron Maiden, Tank, Phil Campbell). Con Blaze Bayley hanno collaborato per l’album i seguenti artisti: Luke Appleton (Iced Earth, Absolva) cori; Michelle Sciarrotta chitarra classica, cori, doppiaggio; Jo Robinson cori; Mel Adams cori, Liz Owen cori; Thomas Zwijsen chitarra classica; Anne Bakker violino e cori; Corvin Bahn (Uli Jon Roth) fisarmonica; Aine Brewer (doppiaggio); Rob Toogood (doppiaggio) cori.

Guarda qui il video di “Endure And Survive

Questa è la tracklist di “Endure And Survive (Infinte Entanglement Part II)”:

01. Endure And Survive
02. Escape Velocity
03. Blood
04. Eating Lies
05. Destroyer
06. Dawn Of The Dead Son
07. Remember
08. Fight Back
09. The World Is Turning The Wrong Way
10. Together We Can Move The Sun

Blaze Bayley, all’anagrafe Bayley Alexander Cooke, è un cantante inglese, leader dell’omonimo gruppo heavy metal. Blaze (oggi a tutti gli effetti un progetto solista) e dei riformati Wolfsbane.
All’inizio della sua attività musicale Bayley era il leader di un gruppo heavy rock di culto in Inghilterra, i Wolfsbane, ma nel 1994 il cantante si unì a sorpresa agli Iron Maiden aggiudicandosi il posto (lasciato vacante dallo storico singer Bruce Dickinson per potersi dedicare ai suoi progetti solisti). Con la band britannica Bayley ha inciso gli album “The X Factor” nel 1995 e “Virtual XI” nel 1998. Questi album non riuscirono a ripetere il successo commerciale dei precedenti, né le critiche furono positive.
Bayley venne incolpato da molti fan per il fallimento commerciale dei due dischi, salvo venire rivalutato negli anni a venire. Divisero anche le sue prestazioni live: gli arrangiamenti della band non tennero conto del timbro vocale molto diverso di Bayley rispetto a quello di Dickinson, e a complicare le cose vi furono anche un incidente motociclistico e una pesante allergia alle corde vocali che colpirono il nuovo singer. Secondo rumours mai confermati Bayley ebbe forti tensioni con Nicko McBrain e Janick Gers. Steve Harris, leader indiscusso dei Maiden, non aveva alcuna intenzione di dimissionarlo, ma di fronte all’ultimatum degli altri membri che avrebbero minacciato degli abbandoni, fu costretto a licenziare il cantante. Bayley lasciò dunque gli Iron Maiden per favorire il ritorno di Bruce Dickinson nel febbraio del 1999.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.