Sons Of Apollo - MMXX - Album CoverNews 

Sons Of Apollo: il nuovo video/singolo “Goodbye Divinity”

Goodbye Divinity” è il nuovo video/singolo dei Sons Of Apollo disponibile online. Il brano si trova in “MMXX“, il prossimo album che la band composta da Mike Portnoy, Billy Sheehan, Derek Sherinian, Jeff Scott Soto e Ron “Bumblefoot” Thal, pubblicherà il 17 gennaio 2020 tramite Inside Out Music. Il disco è stato prodotto dai The Del Fuvio Brothers (Portnoy e Sherinian) e sarà pubblicato nei seguenti formati: standard CD package, Limited Edition 2CD (contenente mix strumentali e a cappella dell’album), 2LP + CD, digitale.

I Sons Of Apollo torneranno in Italia per un’unica data live il prossimo 11 marzo al Live Music Club di Trezzo sull’Adda (MI).

Guarda qui il video di “Goodbye Divinity

Questa è la tracklist di “MMXX”:

1. Goodbye Divinity (7:16)
2. Wither To Black (4:48)
3. Asphyxiation (5:09)
4. Desolate July (6:11)
5. King Of Delusion (8:49)
6. Fall To Ascend (5:07)
7. Resurrection Day (5:51)
8. New World Today (16:38)

I Sons Of Apollo sono un supergruppo progressive americano formato nel 2017 e composto da Mike Portnoy, Billy Sheehan, Derek Sherinian, Jeff Scott Soto e Ron “Bumblefoot” Thal. Portnoy, Sheehan e Sherinian avevano già lavorato insieme a un progetto strumentale dal vivo e duraturo con Tony MacAlpine. Sherinian stava chiedendo a Portnoy di essere un batterista in una band a tempo pieno. Portnoy si accordò quando aveva tempo per questo. Il loro album di debutto, “Psychotic Symphony” è stato prodotto da Portnoy e Sherinian ed è stato pubblicato il 20 ottobre attraverso Inside Out Music / Sony Music. Il disco combina sonorità progressive metal e classic rock, mentre le principali influenze musicali sono Dream Theater, Van Halen, Deep Purple e Led Zeppelin. Sherinian, principale autore delle musiche, ha definito lo stile del gruppo come musica moderna, ma anche con un’anima old school, una vera spacconeria rock ‘n’ roll insieme al virtuosismo: una combinazione letale! Il nome della band è stato proposto da Sherinian dopo aver sfogliato una lista di suggerimenti di Portnoy e letto tra questi la parola “Apollo“, il nome del dio della musica. Dopo che il gruppo è venuto a sapere che esisteva già un quintetto soul con lo stesso nome, questo è stato cambiato nella variante Sons of Apollo.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.