Whitesnake - Flesh & Blood - Album CoverNews 

Whitesnake: il nuovo brano “Hey You (You Make Me Rock)”

Hey You (You Make Me Rock)” è il nuovo brano dei Whitesnake disponibile online. La traccia si trova in “Flesh & Blood“, il prossimo album che la band pubblicherà il 10 maggio per Frontiers Music.

Ascolta qui il brano “Hey You (You Make Me Rock)

Questa è la tracklist di “Flesh & Blood” versione CD/2LP:

01. Good To See You Again
02. Gonna Be Alright
03. Shut Up & Kiss Me
04. Hey You (You Make Me Rock)
05. Always & Forever
06. When I Think of You (Color Me Blue)
07. Trouble Is Your Middle Name
08. Flesh & Blood
09. Well I Never
10. Heart Of Stone
11. Get Up
12. After All
13. Sands Of Time

I Whitesnake furono fondati nel 1978 a Londra, Regno Unito. Furono il progetto di David Coverdale allo scopo di creare un sound originale nel panorama del rock e nel contempo di realizzare appieno le idee musicali del carismatico e dotato cantante ex Deep Purple, vero ed unico filo conduttore di tutte le intuizioni e composizioni, con una band di eccellenza alle sue dipendenze, reclutata da lui stesso di volta in volta. Coverdale richiamò a sé in varie fasi dell’origine e fondazione dei Whitesnake diversi membri dei Deep Purple, fatta eccezione per il suo antagonista Ritchie Blackmore. Persuasi dal suo ambizioso progetto gli ex Purple e numerosi altri strumentisti di prim’ordine si adattarono al ruolo di comprimari dietro alla verve compositiva e di front-man di Coverdale. Tra il 1978 e il 1982 vi troviamo Jon Lord e Ian Paice (ex Deep Purple) e Cozy Powell (ex Rainbow). Anche Glenn Hughes, bassista e cantante insieme a Coverdale nei Deep Purple, apparirà sull’album “Slip of the Tongue” nei cori. Tre sono i brani dei Whitesnake del primo periodo che verranno modificati e riproposti in chiave decisamente heavy alla fine degli anni ’80 con nuovi innesti nella formazione. Si tratta di “Here I Go Again” e “Crying in the Rain” dall’album “Saints and Sinners” riproposte in “1987” e “Fool for Your Loving” da “Ready an’ Willing” riproposta in “Slip of the Tongue“.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.