Marilyn Manson- Hugh WarnerNews 

Marilyn Manson: muore il padre Hugh Warner

Hugh Warner, padre di Marilyn Manson, è venuto a mancare lo scorso 7 Luglio. Attraverso un post sui suoi canali social, il cantante americano ha comunicato la morte del padre. Il cantante ha condiviso una foto della sua infanzia insieme al genitore, arricchendola con un sentito commento.

Di seguito il commento di Marilyn Manson:

“Oggi ho perso mio padre Hugh Warner. Mi ha insegnato ad essere uomo, un combattente e un sopravvissuto. Mi ha insegnato a maneggiare un’arma, a guidare, a comandare. Sarà sempre il migliore padre del mondo. In qualche modo e in qualche posto, so che lui è adesso con mia mamma. Manterrò la mia promessa e non ti lascerò mai andare. Mi manchi, ti amo papà”.

La mamma di Manson, Barbara, era morta nel 2014.

Marilyn Manson, pseudonimo di Brian Hugh Warner, è un cantautore e attore statunitense, noto per essere il controverso frontman della band omonima, della quale è fondatore ed unico membro stabile. Il suo nome d’arte è stato creato accostando i nomi di due figure iconiche statunitensi degli anni sessanta (quello dell’attrice Marilyn Monroe con il cognome del serial killer Charles Manson al fine di sottolineare la bizzarra dicotomia della società come una critica e contemporaneamente elogiativa stima nei confronti degli Stati Uniti e della loro cultura. I suoi comportamenti controversi e le polemiche dovute ai suoi testi lo hanno portato ad avere grande impatto sul pubblico. Nell’estate 1993, la band fu notata da Trent Reznor, che produsse il disco di debutto del gruppo, “Portrait of an American Family“, tramite la sua casa discografica, la Nothing Records. La band cominciò a diventare un fenomeno cult a livello locale, che crebbe con l’uscita di “Smells Like Children” nel 1995. Il disco conteneva infatti la prima grande hit del gruppo, “Sweet Dreams (Are Made of This)“, cover del successo degli Eurythmics datato 1983.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.