Kamelot - I Am The Empire Live From The 013 - Album CoverNews 

Kamelot: il nuovo album “I Am The Empire – Live From The 013” il 14 Agosto 2020

I Am The Empire – Live From The 013” è il nuovo album che i maestri del symphonic metal Kamelot pubblicheranno il prossimo 14 agosto tramite Napalm Records. Il maestoso live album disponibile in DVD e Blu-ray e registrato nel leggendario 013 di Tilburg, in Olanda, è composto da 21 brani che vi toccheranno nel profondo del vostro cuore e vi faranno venire voglia di fare head banging. La release vi darà la possibilità di avere un assaggio della grandiosistà dei Kamelot on stage con più di 100 minuti di musica live e con tanti extra esclusivi fra cui interviste nel backstage a tutti gli ospiti coinvolti, alla band e ai fan presenti.

Di seguito il commento del chitarrista Thomas Youngblood

“Siamo più che orgogliosi di presentarvi questo nuovo album live/DVD/Blu-ray. Dopo una serie di live show tutti soldout in Olanda era d’obbligo registrare questo concerto nella rinomata location allo 013 di Tilburg. La ciliegina sulla torta è stata avere tanti ospiti speciali che hanno partecipato a quello storico evento. Qualcosa di unico, raro e incredibile”.

La release sarà disponibili in vari formati tra cui:

Ltd. Deluxe Box (Including CD, DVD, BluRay, Flag, 5 Photocards, Lanyard + AAA Tourpass & 4 Guitar Picks)
– Ltd 2 LP Gatefold Marbled Blue/White + DVD
– Ltd 2 LP Gatefold Gold + DVD
– 2 LP Gatefold Black + DVD
– Digipak (including CD, DVD & BluRay)
Digital Album

Questa è la tracklist di “I Am The Empire – Live From The 013”:

1. Transcendence (Intro)
2. Phantom Divine (Shadow Empire) feat. Lauren Hart
3. Rule The World
4. Insomnia
5. The Great Pandemonium
6. When The Lights are Down
7. My Confession – feat. Eklipse
8. Veil of Elysium
9. Under Grey Skies – feat. Charlotte Wessels (live premiere)
10. Ravenlight – feat. Sascha Paeth
11. End of Innocence
12. March of Mephisto – feat. Alissa White Gluz
13. Amnesiac
14. Manus Dei
15. Sacrimony (Angel of Afterlife) – feat. Alissa White Gluz & Elize Ryd
16. Drum And Keys Solo
17. Here’s to the Fall
18. Forever
19. Burns to Embrace – with Children’s Choir including Thomas Youngblood’s son
20. Liar Liar (Wasteland Monarchy) – feat Alissa White Gluz
21. Ministrium (Shadow Key)

Nati nel 1991 a Tampa, Florida, nei loro 25 anni di carriera i Kamelot hanno creato uno stile unico che mescola power metal, progressive metal, symphonic metal e recentemente anche elementi di musica elettronica. L’ultimo album “Haven” (Napalm Records, 2015) li vede affrontare nuove sfide col loro sound inconfondibile, come se fosse stato ideato per diventare la colonna sonora di un’indimenticabile esperienza sul grande schermo: atmosfere malinconiche, metal aggressivo e melodie che rassicurano l’anima! Questa nuova gemma è stata prodotta da Sascha Paeth (già produttore di Avantasia, Edguy e Angra) e impreziosita dalla collaborazione di ospiti illustri quali Alissa White-Gluz (Arch Enemy), Troy Donockley (Nightwish) e Charlotte Wessels (Delain). “Haven” è l’undicesimo lavoro in studio della band, il secondo con Tommy Karevik alla voce dopo la dipartita di Roy Khan nel 2011, e ha ottenuto buoni riscontri arrivando alla sesta posizione della US Independent Albums e nella top 20 in Finlandia e Germania.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.