Ralph SantollaNews 

Ralph Santolla: i trattamenti sanitari che lo tengono in vita verranno interrotti oggi

I trattamenti sanitari che tengono in vita Ralph Santolla verranno interrotti oggi. Questa è stata la dichiarazione del figlio Dorian Angelo Santolla, dopo il ricovero d’urgenza in stato di coma del chitarrista (ex-Deicide, ex-Obituary, ex-Death, ex-Iced Earth e altri) a causa di un infarto.

Di seguito le parole di Sue Santolla-Rocha, madre di Ralph:

Ralph è un donatore di organi e quindi in un certo senso continuerà a vivere. I riceventi non hanno idea di quel che stanno per ricevere, finchè non diventeranno sarcastici, divertenti, si tatueranno e inizieranno a suonare la chitarra. Un’altra cosa: l’album dei Devil’s Highway era vicino al completamento e verrà ultimato come eredità di Ralph. Per ogni informazione circa questa ultima cosa, contattate Deborah Borecki, Rick o Bill Hudson II o Pierre Conze“.

Ralph Santolla è noto per essere stato membro di molti gruppi heavy metal, tra cui Deicide, Eyewitness, Death, Millenium, Iced Earth e il gruppo di Sebastian Bach. Nell’agosto 2013 ha abbandonato i Deicide per entrare nei Toxik. Di origini italiane, fu fortemente influenzato dallo stile di Michael Schenker, che scoprì ascoltando gli UFO. Altre grandi ispirazioni furono Randy Rhoads, Yngwie Malmsteen, Gary Moore, Allan Holdsworth e Uli Jon Roth. Tra i suoi gruppi più ammirati cita Kiss, Ozzy Osbourne, Led Zeppelin e Black Sabbath. È particolarmente apprezzato per la sua tecnica e la sua versatilità musicale. È anche insegnante di chitarra a Tampa e tra i suoi allievi sono da menzionare Eric Hoffman (che lo stesso Santolla ha sostituito nei Deicide) e Mike Davis dei Nocturnus. Le sue collaborazioni più note sono quelle con i Millenium, con cui ha inciso quattro album in studio, e con i Death, sostituendo Andy LaRocque durante il tour di “Individual Thought Patterns” (compare anche nel video di “The Philosopher“). Nel 2007 ha suonato nell’album degli ObituaryXecutioner’s Return“, al posto di Allen West che, in quel momento, era in stato di fermo per guida in stato di ebbrezza. Ha pubblicato nello stesso anno un disco solista intitolato “Requiem for Hope“.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.