19 agosto 1939 - nasce Ginger BakerNews 

Ginger Baker: morto il batterista dei Cream

Il batterista dei Cream Ginger Baker, è deceduto all’età di 80 anni. Era stato ricoverato in condizioni critiche lo scorso mese. La causa di morte non è stata resa nota. Baker, oltre che con la storica rock band Cream, nella sua lunghissima carriera ha suonato con: Graham Bond Quartet, Blind Faith, Hawkwind, Masters Of Reality, BBM e varie sue band tra cui Ginger Baker’s Air Force, Baker Gurvitz Army e Ginger Baker’s Nutter.

Il giovane Baker, soprannominato Ginger per via della sua chioma rossa, dopo aver suonato in diverse jazz band dell’epoca, fece convergere il proprio interesse musicale in direzione del British Blues, approdando alla scuola di Alexis Korner. Fu chiamato dal celebre bluesman britannico e da Cyril Davies a suonare nel loro gruppo Blues Incorporated, dove Baker fece la conoscenza del sassofonista e organista Graham Bond, di un giovane bassista, Jack Bruce, e del un virtuoso del sassofono Dick Heckstall-Smith, musicisti, in particolare i primi due, che avrebbero giocato un ruolo fondamentale nella sua vita musicale. Baker, Bruce e Bond, fuoriusciti dal gruppo di Korner, nel 1963 formarono assieme a Heckstall-Smith, la Graham Bond Organization, una formazione di jazz-blues che acquistò una grande reputazione fra gli appassionati del genere soprattutto per l’alto livello delle esecuzioni dal vivo.
Esaurita l’esperienza con la Graham Bond Organization a metà degli anni sessanta, Ginger Baker andò in cerca di altri approdi. Avendo avuto modo di seguire da vicino il gruppo radunato attorno all’altro grande bluesman inglese, John Mayall, ed essendo rimasto impressionato dall’emergente chitarrista Eric Clapton, gli propose di mettere su un gruppo al quale si aggregò un terzo elemento di grande valore di cui entrambi avevano conosciuto le capacità, il bassista Jack Bruce. Il gruppo che nacque dall’incontro dei tre si chiamò Cream e in breve diventò un fenomeno musicale e culturale che presto scalò le classifiche e che nei concerti live dette modo a Baker di esibirsi in lunghi assolo e diventare un modello per la schiera di batteristi a lui contemporanei e di quelli che allora muovevano i primi passi. Nel 1991 è stato inserito nella Hollywood Rock Walk of Fame.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.