Godsmack - When Legends Rise - Album CoverNews 

Godsmack: il video “Bulletproof”

Il video “Bulletproof” è il primo singolo dei Godsmack disponibile online. La traccia si trova nel nuovo album della band americana dal titolo “When Legends Rise“, in uscita il prossimo 27 Aprile. Il disco, che arriva dopo 4 anni di distanza da “1000hp“, è stato prodotto dallo stesso Erna e da Erik Ron. Il video è stato girato lo scorso 7 febbraio a Los Angeles.

Guarda qui il video di “Bulletproof

Questa è la tracklist di “When Legends Rise”:

01. When Legends Rise
02. Bulletproof
03. Unforgettable
04. Every Part Of Me
05. Take It To The Edge
06. Under Your Scars
07. Someday
08. Just One Time
09. Say My Name
10. Let it Out
11. Eye Of The Storm

I Godsmack sono un gruppo alternative metal statunitense, formatosi nel 1996 a Lawrence, Massachusetts. Hanno venduto, tra singoli e album, oltre 17 milioni di copie in tutto il mondo. Il timbro di Sully Erna (voce) è simile a quello di Layne Staley, cantante degli Alice in Chains (del quale Sully cattura lo stile melodico in alcune liriche) e di James Hetfield, voce e chitarra dei Metallica. Shanno Larkin, Robbie Merril e Tony Rombola si ispirano da band come Led Zeppelin, Rush, Metallica, Pantera e Black Sabbath. Sebbene si possa pensare che il nome derivi dall’omonimo brano degli Alice in Chains[2] in realtà è stato scelto dopo un curioso avvenimento che vedeva protagonisti Sully ed il chitarrista Tony. Sully stava prendendo in giro il batterista Tommy Stewart poiché presentava una grossa infiammazione al labbro (Herpes Labialis), esattamente quando di lì a poco i quattro avrebbero dovuto posare per un set fotografico. Il giorno dopo Sully stesso prese la medesima infiammazione al labbro di Tommy Stewart, suscitando le ilarità del chitarrista Tony che esclamò divertito «You’ve been god-smacked!». La loro storia inizia nel 1995, quando si divide il gruppo di Sully Erna, gli Strip Mind. Nello stesso anno, pubblicano il loro primo EP “All Wound Up” con Lee Richards alla chitarra che abbandonerà la band poiché in dovere legale di accudire un figlio di 6 anni di cui non sapeva essere il padre.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment