ImmolationNews 

Immolation in Italia: 4 date live a Settembre 2017

Immolation in Italia; Arriva nel nostro Paese uno dei pacchetti di Metal estremo più interessanti dell’anno!
Headliner della serata i leggendari Immolation: la band di New York, attiva da vent’anni, è tra le band più popolari del catalogo Nuclear Blast. Amatissimi in tutto il mondo, letteralmente adorati in Italia. Insieme a loro una delle band più apprezzate nel nostro paese: i Melechesh, inventori del cossiddetto Mizrahi Metal, sono ormai una delle realtà più solide del panorama europeo. Special guest del tour gli Azarath: la band guidata da Inferno dei Behemoth è tra i nomi di punta della sempre vivace scena estrema polacca. In apertura nelle date di Prato e Brescia i romani Gravestone: tra le band più amate dell’underground italiano, attualmente in tour per promuovere l’ultimo eccellente album “Proud To Be Dead”.

Gli Immolation sono un gruppo death metal statunitense, formatosi a Yonkers nel 1986. Sono considerati tra i fondatori del New York Death Metal insieme a Suffocation, Incantation e Mortician. I loro testi sono incentrati soprattutto sull’antireligiosità, in particolare sull’anticristianesimo, e occasionalmente sulla politica.
Il gruppo nasce nel maggio 1986 con il nome di Rigor Mortis ed è formato da Andrew Sakowicz, Robert Vigna, Thomas Wilkinson e Dave Wilkinson. La band registra tre demo, due nel 1987, “Peace Through Tyranny” e “Decomposed“, e uno nel 1988, “Warriors of Doom“. Nell’aprile del 1988 il gruppo cambia nome in Immolation. Andrew Sakowicz e Dave Wilkinson lasciano la band, i due chitarristi Robert Vigna e Thomas Wilkinson vengono allora raggiunti dal bassista e cantante Ross Dolan e dal batterista Neal Boback. La band registra altri due demotape nel 1988 e 1989 che includono anche le canzoni “Immolation” e “Dawn of Possession“, che susciteranno l’interesse delle case discografiche ed otterranno un ottimo seguito. L’etichetta olandese Roadrunner Records propone loro un contratto per un album che viene registrato e pubblicato nel 1991 e si intitola “Dawn of Possession“. Poco prima dell’inizio delle registrazioni il batterista Boback è sostituito dal nuovo entrato Craig Smilowski. L’album si presenta come un riuscito esempio di death metal pesante e claustrofobico con liriche sataniche e sarà poi considerato un caposaldo del genere. Dopo il tour americano ed europeo viene sciolto il contratto con la Roadrunner e gli Immolation decidono di mettere in stand by l’attività come gruppo fino al 1996, quando firmano il loro secondo contratto discografico con la Metal Blade Records.

MERCOLEDÌ 13 SETTEMBRE – Officine Sonore – Vercelli
GIOVEDÌ 14 SETTEMBRE – Exenzia – Prato (+ Gravestone)
VENERDÌ 15 SETTEMBRE – Colony – Brescia (+ Gravestone)
SABATO 16 SETTEMBRE – Revolver – San Donà Di Piave

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.