Iron Maiden in Italia: tre date live a Giugno e Luglio 2018

/wp-content/uploads/2017/11/iron_maiden_european_tour_2018.jpgIron Maiden in Italia: tre date live a Giugno e Luglio 2018

Iron Maiden in Italia; Appena dopo l’annuncio della presenza degli Iron Maiden al Firenze Rocks 2018 il prossimo 16 giugno, Vertigo ha reso noto che la band capitanata da Bruce Dickinson calcherà i palchi italiani per altre due date a Milano e Trieste.

Iron Maiden in Italia – I Dettagli:

9 luglio 2018, Ippodromo SNAI, San Siro, Milano

17 luglio 2018, Piazza dell’Unità D’Italia, Trieste

Prezzo del biglietto a partire da €65,00

Acquista in prevendita da venerdì 24 Novembre

Gli inglesi Iron Maiden si sono formati a Londra nel 1975 per iniziativa del bassista Steve Harris. Sono considerati uno dei gruppi più importanti ed influenti del genere e, assieme ad artisti come Saxon, Angel Witch, Samson, Def Leppard, Raven e Venom, fanno parte della New Wave of British Heavy Metal, corrente al cui sviluppo hanno fortemente contribuito.
Pubblicarono il loro debut album nel 1980, diventando rapidamente uno dei gruppi più rappresentativi della scena metal del periodo. Poco dopo l’uscita del loro secondo album, “Killers“, il cantante Paul Di’Anno venne sostituito da Bruce Dickinson con cui il gruppo pubblicò, nel 1982, “The Number of the Beast“, uno dei più importanti lavori della storia del gruppo e l’ultimo con il batterista Clive Burr, sostituito da Nicko McBrain. Per tutta la durata degli anni ottanta gli Iron Maiden trovarono il maggior successo commerciale grazie agli album “Piece of Mind“, “Powerslave“, “Somewhere in Time“, “Seventh Son of a Seventh Son“, certificati dischi d’oro e di platino in numerosi Paesi. La formazione rimase intatta sino all’abbandono di Adrian Smith che durante le registrazioni di “No Prayer for the Dying” (1990) venne sostituito da Janick Gers. “Fear of the Dark” (1992) fu l’ultimo album del gruppo con Dickinson alla voce, il quale venne sostituito l’anno seguente da Blaze Bayley, con il quale gli Iron Maiden non trovarono il successo sperato. Dickinson e Smith tornarono in formazione nel 1999, rimpiazzando Bayley ma non il chitarrista Janick Gers, diventando così un sestetto. L’anno seguente venne pubblicato un nuovo album: “Brave New World“, e di conseguenza ci fu il “Brave New World” Tour. Il loro ultimo lavoro, “The Book of Souls” (2015), ha riscosso un ottimo successo raggiungendo anche la quarta posizione nella Billboard 200, come il precedente album “The Final Frontier“, e la prima posizione in diverse nazioni del mondo.

Author Description

Fabietto Pugliese

Fabietto Pugliese

Collezionista di vinili e memorabilia dei Kiss; ama il metal in ogni sua forma (heavy, street, glam, thrash, prog, power/speed metal). Da qualche anno colleziona anche vinili di hard rock prog anni ’70, soprattutto italiano. Cerca di tramandare la conoscenza ai posteri attraverso la pagina facebook di Rome by Wild.

No comments yet.

Join the Conversation