27 gennaio 1957 - nasce Janick GersNews 

Janick Gers: bufala del chitarrista ospite ad “Amici” di Maria De Filippi

Janick Gers,
E’ stato un errore o meglio uno scambio di omonimia tra il chitarrista degli Iron Maiden e il vero ospite, il cantautore olandese Janieck Devy nella puntata di “Amici” di Maria De Filippi che andrà in onda Sabato 8 aprile sera su Canale 5. Sinceramente non si capisce però come sia potuto accadere dato che i cognomi dei due artisti sono completamente differenti.

Janick Robert Gers è il chitarrista inglese, membro della heavy metal band Iron Maiden.
Janick mostra nella sua adolescenza un interesse maggiore per lo sport piuttosto che per la musica. Nuoto e calcio sono la sua vera passione fino a che a 18 anni in cambio di duecento pezzi di tabacco riceve la sua prima Fender Stratocaster. Si avvicina quindi a quelli che diventeranno i suoi miti: Rory Gallagher, Led Zeppelin, T-Rex e soprattutto i Deep Purple e al loro chitarrista Ritchie Blackmore.
Il suo primo gruppo di debutto sono gli White Spirit (1975), una delle tante band uscenti dal NWOBHM. Con loro pubblica un singolo nel 1978 “Back To The Grind” e nel 1980 l’omonimo album di debutto. Con i White Spirit ha la possibilità di andare in concerto assieme a Ian Gillan, cantante dei Deep Purple. Riuscito ad entrare nella sua band, (i Gillan), pubblica due album, “Double Trouble” nel 1981 e “Magic” nel 1982. Quando Gillan deciderà di sciogliere la band Janick entra in crisi e decide di riprendere gli studi (non abbandonando però la chitarra), fino ad arrivare alla laurea in sociologia.
Nel 1986 entra nei Gogmagog a fianco di Paul Di’Anno e Clive Burr, ma il progetto non si concluderà a buon fine. La svolta si ha quando l’amico Bruce Dickinson, cantante degli affermati Iron Maiden, gli propone di suonare nel suo primo album solista, “Tattooed Millionaire” e nel relativo tour. Con l’uscita di Adrian Smith dagli Iron, Steve Harris si rivolge a Gers per affiancare Dave Murray alla chitarra. Janick entra in tempo per la registrazione di “No Prayer for the Dying“. Dimostra subito al pubblico la propria abilità chitarristica suonando pezzi notevoli, come il primo assolo di “Holy Smoke“, e soprattutto interpretando molti degli assoli di Adrian Smith, del quale era sostituto.
Nel 1990 partecipa anche a “Vigil in a Wilderness of Mirrors” dell’ex cantante dei Marillion, Fish, suonando su una canzone, “View from the Hill“, composta dallo stesso cantante e Gers.
Nonostante il rientro di Adrian Smith e Bruce Dickinson, che negli anni d’oro dei Maiden si erano distinti per l’abilità compositiva, Gers ha continuato ad offrire un grandissimo contributo alla band, scrivendo pezzi di notevole complessità esecutiva come “Dream of Mirrors“, “Gates of Tomorrow“, “Dance Of Death“, “Montsegur“, “The Legacy” e molti altri.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.