Tuesday The Sky - Drift - Album CoverNews 

Jim Matheos: nuovo progetto solista Tuesday The Sky l’album d’esordio “Drift” il 30 Gennaio 2017

Drift” è l’album d’esordio dei Tuesday The Sky, il nuovo progetto solista di Jim Matheos, chitarrista dei Fates Warning. La band pubblicherà il suo primo disco il prossimo 30 giugno tramite InsideOut Music. Della band fanno parte anche: Lloyd Hanney, batterista dei God Is An Astronaut, l’ex tastierista dei Dream Theater, Kevin Moore e la cantante Anna-Lynne Williams.

Questa sarà la tracklist di “Drift”:

01. Today The Sky (04:15)
02. Kite (05:10)
03. Vortex Street (04:46)
04. It Comes In Waves (04:30)
05. Dyatlov Pass (07:29)
06. Far And Away (04:19)
07. Westerlies (05:27)
08. Roger, Gordo (04:06)
09. The Rowing Endeth (04:31)
10. Drift (04:09)

Jim Matheos, della progressive metal band statunitense dei Fates Warning, ha suonato anche negli OSI, duo da lui formato assieme al tastierista Kevin Moore (Chroma Key, ex membro dei Dream Theater), il quale oltre a suonare assolve le veci di cantante. Con gli OSI ha registrato tre album, nei quali fornivano supporto strumentale musicisti come Steven Wilson (No-Man / Porcupine Tree) e Mike Portnoy (ex-batterista e membro fondatore dei Dream Theater).
Con John Arch ha collaborato all’EP di “John Arch” e ha pubblicato un album, con quest’ultimo, sotto il nome Arch/Matheos.
Ha anche partecipato, assieme a molti altri musicisti, al progetto del bassista Sean Malone, i Gordian Knot, gruppo che fonde progressive rock, heavy metal e jazz.

I Fates Warning sono un gruppo progressive metal statunitense, originario del Connecticut e insieme ai Queensrÿche, hanno contribuito allo sviluppo e all’affermazione di questo genere. Sono accreditati tra le maggiori influenze per gruppi come Dream Theater, Shadow Gallery e Vanden Plas.
Nati originariamente con il nome Misfit, nel 1982, ad opera del chitarrista Jim Matheos, dopo aver risposto ad un annuncio per formare un gruppo, sul quotidiano locale di Hartford (nel Connecticut) The Advocate da parte del batterista Steve Zimmerman. All’inizio suonavano solo cover, tra gli altri, di Iron Maiden, Black Sabbath, Scorpions e Judas Priest. Dopo un breve periodo in cui Matheos lasciò la band per comporre proprio materiale, il gruppo tornò nell’estate del 1983 sotto il nome Fates warning, cambiato per via dell’omonimia con i The Misfits, con Joe DiBiase al basso, John Arch alla voce e Victor Arduini alla seconda chitarra.
Nell’autunno del 1983 registrarono un demo di sei canzoni, cui si aggiungerà “Soldier Boy” apparsa nella compilation “Metal Massacre V” dell’etichetta Metal Blade Records. Sulla scia degli entusiastici responsi ottenuti grazie al demo, la Metal Blade Records offrì un contratto alla band nel 1984, pubblicando l’album di debutto “Night on Bröcken“. L’album è profondamente influenzato dallo stile degli Iron Maiden, ma già mostra tratti tipici della band, e viene considerato come una sorta di passo avanti rispetto a quanto fatto dal gruppo inglese verso l’unione della complessità tipica del progressive rock con la potenza della New Wave of British Heavy Metal, caratteristica che venne ulteriormente sviluppata nei dischi successivi.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.