6 marzo 1954 - nasce Joey DeMaioNews 

Manowar: Joey DeMaio colto da malore, rimandate le date di Stoccarda

Joey DeMaio, bassista e leader dei Manowar, a causa di una intossicazione alimentare e disidratazione, è sotto cure mediche e non potrà viaggiare o suonare in questi giorni. Le due ultime date del “Final Battle World Tour” 2017 previste a Stoccarda per i giorni 15 e 16 dicembre sono state rimandate. Con un po’ di riposo Joey si riprenderà completamente e tornerà di nuovo a guidare la battaglia. I fan in possesso dei biglietti per le date del 15 e del 16 dicembre 2017 a Stoccarda attendano, le due date verranno riprogrammate il prima possibile.

Joey DeMaio nel 1980 decise di fondare i Manowar insieme a Ross the Boss. Insieme al cantante Eric Adams, è l’unico musicista della band ad essere presente nel gruppo dall’anno di fondazione. Nel 2003 ha fondato l’etichetta discografica Magic Circle Music, nel 2006 manager dei Rhapsody of Fire, da cui si è separato nel 2008 dopo dispute legali. Il suo basso Rickenbacker personalizzato è un elemento determinante per il suo stile; caratteristiche dello strumento sono: il ponte modificato con una distanza tra le corde (Intercorda) ridotta di stampo chitarristico, corde di scalatura più piccola rispetto a quelle di un basso ordinario (piccolo strings), due humbucker attivi con un elevatissimo livello di segnale in uscita e l’accordatura ad un’ottava superiore, sconfinante nel registro chitarristico. Tutto ciò permette a Joey di adottare tecniche chitarristiche quali lo sweep-picking e l’uso di armonici artificiali e di eseguire scale veloci.

I Manowar sono nati ad Auburn, New York, nel 1980, dall’incontro tra il bassista del gruppo Joey DeMaio e il chitarrista Ross the Boss. Il nome del gruppo deriva da un termine usato nell’inglese arcaico, per l’appunto man o’ war o man-o-war, che indicava una tipologia di navi da guerra a vela in uso tra il XVI e il XIX secolo. Un’altra possibile traduzione è quella che intende man-o’-war una contrazione di man of war, letteralmente uomo di guerra. I temi ricorrenti delle loro canzoni sono la mitologia, la guerra, la lealtà e l’onore. I testi delle loro canzoni presentano spesso elogi alla musica heavy metal, che è vista non solo come un genere musicale, ma come un vero e proprio stile di vita, di cui i Manowar si vantano di essere gli unici seguaci e portatori della parola. I Manowar sono tra i gruppi antesignani e fondatori del sottogenere epic metal; pionieristico in tal senso è soprattutto l’album “Into Glory Ride“, pubblicato nel 1983. Il gruppo detiene anche un vasto numero di record. In particolare rivendicano il titolo di “band più rumorosa del mondo” (precedentemente appartenuto ai Motörhead) grazie al Guinness dei primati che ha registrato questo fatto. La band è infatti giunta, nel 1994, a quota 129.5 decibel, ed ha battuto i record seguenti nel 2008 (durante il checksound della seconda edizione del Magic Circle Festival), arrivando a 138.4 decibel (con punte di 139 db), attraverso uno speciale equipaggiamento costruito da John “Dawk” Stillwell. Inoltre è stata la prima band metal a includere argomenti di guerra, spade e metallo sia nelle loro canzoni che nelle loro copertine, a costruirsi un set di amplificatori e chitarre da sé e su propria misura, ad aver registrato un album in Dolby 5.1 e detengono il record per il concerto metal più lungo della storia, con una prestazione di 5 ore e 1 minuto in cui hanno eseguito oltre 50 brani.

Potrebbe Interessarti Anche

One Thought to “Manowar: Joey DeMaio colto da malore, rimandate le date di Stoccarda”

  1. Daniele Pelaia

    WISH HIM WELL HOPE HE GETS BETTER.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.