Jon HisemanNews 

Jon Hiseman: Morto il batterista dei Colosseum

Jon Hiseman, batterista dei Colosseum, Graham Bond, John Mayall, Tempest, Colosseum II, JCM ecc., è morto il 12 giugno a Londra, città dove era nato. Il musicista inglese era stato ricoverato alcuni giorni fa in ospedale per le conseguenze di un grave tumore al cervello che in pochissimo tempo l’ha portato via in modo subdolo mentre aveva appena iniziato il tour coi suoi nuovi JCM, insieme a Mark Clarke al basso e Clem Clemson alla chitarra, antichi compagni nei Colosseum.

A metà degli anni ’60 Jon Hiseman partecipò ad alcune registrazioni, come a quella del singolo “Devil’s Grip” di Arthur Brown. Nel 1966 sostituì Ginger Baker nei Graham Bond Organisation e suonò per un breve periodo con Georgie Fame and the Blue Flames. In seguito nel 1968 si unì ai John Mayall & the Bluesbreakers per l’iconico album “Bare Wires“. Nell’aprile dello stesso anno lasciò il gruppo per fondare quella che è stata definita la rock band “seminale” nel campo del jazz rock e del progressive rock: i Colosseum. I Colosseum si sciolsero nel novembre 1971, anche se in seguito nel 1975 Hiseman fondò i Colosseum II con Don Airey e Gary Moore. Batterista di grandi capacità, di genere jazz, blues e rock, ottiene nel 1968, 1969, 1975, 1976, 1991 e 1994 ben 6 nomination come miglior percussionista del mondo, contrapposto all’eterno rivale Carl Palmer. Nel 2010 fu pubblicata una biografia su Jon Hiseman, intitolata Playing the Band, scritta da Martyn Hanson e distribuita da Colin Richardson, manager dei Colosseum.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.