K K DowningNews 

K.K. Downing: possibile reunion con i Judas Priest

Intervistato sulla possibilità di una reunion, l’ex chitarrista dei Judas Priest, K.K. Downing, ha parlato di una possibile partecipazione con la sua ex band per una eventuale occasione speciale. Potrebbe trattarsi dell’ipotetica introduzione del gruppo nella Rock And Roll Hall Of Fame!
Il biondo chitarrista ha parlato anche dell’eventualità di un massiccio tour mondiale dei Judas Priest insieme ad Iron Maiden e Black Sabbath!

Di seguito il commento di K.K. Downing:

Sarei felice di suonare con i Priest in occasione di un’eventuale introduzione nella Hall Of Fame; ma per quanto riguarda una reunion, loro ora hanno Richie Faulkner. I Maiden suonano con 3 chitarre si, ma non penso ci sia un posto in più per un chitarrista extra nei Priest. La band ha sempre avuto 2 chitarristi, quindi io non credo possa funzionare. C’è da vedere cosa succederà!
Sarebbe una cosa della quale vorrei assolutamente far parte! solo perché mi piacerebbe vedere le migliori band dell’heavy metal in tour insieme come non è mai successo fin ora.

K.K. Downing è stato il chitarrista e cofondatore, insieme al bassista Ian Hill, della band heavy metal Judas Priest. Assieme all’altro chitarrista Glenn Tipton formerà una delle prime grandi coppie di Axe Men nella storia del metal.
Compositore dotato di una certa duttilità, è il principale autore, assieme a Glenn Tipton e Rob Halford, di quasi tutti i pezzi del gruppo. Il 20 aprile 2011 annuncia il suo ritiro dalla band per una rottura dal punto di vista professionale tra lui, gli altri elementi della band ed il management. Influenzato da Jimi Hendrix, Downing acquistò la sua prima chitarra quando aveva 16 anni. Lo stile dei suoi assoli è rimasto simile per la maggior parte della sua carriera, ma nel corso degli anni ha inserito varie tecniche nel suo modo di suonare. Rispetto a Tipton i suoi assoli tendono ad includere suoni più duri, più grezzi e spesso si concentrano sulla velocità e sulla “ferocia” rispetto all’accuratezza e alla melodia. Nei Judas Priest dei primi anni, Downing ha fatto uso del pedale wah-wah, ma ha iniziato a limitare il suo uso alla fine degli anni ’70, per poi abbandonarlo verso la metà degli anni ’80. L’unica volta che Downing ha rinnovato il suo uso è stato nel 1996 con il nuovo cantante Tim “Ripper” Owens, che iniziò una serie di sperimentazioni. Una di queste fu il ritorno del wah-wah, che può essere ascoltato nell’album “Jugulator” del 1997 e nel successivo album “Demolition” del 2001. Downing ha continuato ad usare il pedale anche dopo il ritorno di Rob Halford nel gruppo. È stato classificato al 23º posto da Rock Magazine nella lista dei migliori chitarristi metal. E al 13º posto da Guitar World nella lista dei migliori chitarristi Metal.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.