Accept - The Rise Of Chaos - Album CoverNews 

Accept: il lyric video di “Koolaid”

Koolaid” è il nuovo lyric video che i pionieri dell’heavy metal Accept hanno diffuso online. Il brano è tratto dal loro nuovo album in studio intitolato “The Rise Of Chaos“, in uscita il 4 agosto 2017. Il quarto lavoro della band su Nuclear Blast prosegue la tradizione dei tre predecessori, “Blood Of The Nations“, “Stalingrad” e “Blind Rage“, con magnificenza e precisione.

Guarda qui il lyric video di “Koolaid

Questa sarà la tracklist di “The Rise Of Chaos”.

01. Die By The Sword
02. Hole In The Head
03. The Rise Of Chaos
04. Koolaid
05. No Regrets
06. Analog Man
07. What’s Done Is Done
08. Worlds Colliding
09. Carry The Weight
10. Race To Extinction

“The Rise Of Chaos”: le versioni

L’album è disponibile in svariate edizioni:
DIGI
CD
BOX (DIGI, 2LP PIC, slipmat, poster, photo card)
2LP 180g (black) gatefold

NB Mailorder EXCLUSIVE:
2LP 180g (red) gatefold
2LP (orange+red splatter)
2LP 180g (NB anniversary green) gatefold
2LP Gold vinyl (framed)
Silver Mirror Board BOX

Gli Accept celebreranno l’uscita dell’album in anteprima dal vivo il 3 agosto al Wacken Open Air, Germania. Il set consterà di tre parti, che rappresentano la potenza creativa del gruppo. La prima parte ripercorrerà i classici vecchi e nuovi degli Accept. Nella seconda parte Wolf Hoffmann suonerà per la prima volta le canzoni del suo album solista “Headbangers Symphony” (2016) con l’Orchestra sinfonica nazionale della Repubblica Ceca. Nel disco Wolf ha realizzato delle cover in versione metal di celebri opere di compositori come Beethoven, Vivaldi e Mozart. Nella terza parte tutti gli elementi saranno assieme: gli Accept divideranno il palco con l’orchestra, accompagnati da un complesso spettacolo multimediale.

Gli Accept sono considerati come uno dei gruppi più importanti nella storia dell’heavy metal. Il gruppo ha avuto un importante ruolo nella nascita di sottogeneri dell’heavy metal, come lo speed e il thrash metal. Gli Accept hanno venduto oltre 27 milioni di copie in tutto il mondo. È difficile dare una data precisa per la fondazione degli Accept. Certo è che essi furono fondati negli ultimi anni sessanta dal cantante Udo Dirkschneider e dal chitarrista Michael Wagener, ai quali si aggiungerà in seguito il batterista Birke Hoe. La band era originariamente chiamata Band X.
In seguito però, Wagener, raggiunti i 18 anni venne richiamato dall’esercito tedesco per il servizio militare, dovendosi congedare dal gruppo.
Alcuni anni dopo il servizio militare, nel 1972, Michael cominciò a fare il tecnico e produttore mentre Udo “riforma” il gruppo composto stavolta da Gerhard Wahl e Hansi Heitzer alle chitarre, Dieter Rubach al basso e Frank Friedrich alla batteria. La neo fondata formazione iniziò a suonare a livello amatoriale nei dintorni della loro città natale, Solingen e finalmente nel 1976 trovò una formazione fissa grazie agli innesti del chitarrista Wolf Hoffmann e del bassista Peter Baltes. Ben presto, grazie all’esibizione al leggendario festival tedesco Rock am Ring, gli Accept attirano l’attenzione di Manfred Schunke che gli propose di registrare un album ai suoi Delta Studios. Nel 1977 anche Gerhard Wahl lasciò la band venendo sostituito da Jorg Fischer e un anno dopo venne pubblicato il loro album di debutto, intitolato semplicemente “Accept” che presentò già, anche se in un modo ancora rozzo, il suono caratterizzante del gruppo, basato sulla personale capacità vocale di Udo e sulla base musicale aggressiva e brutale, inedita per quegli anni.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.