Anneke Van Giersbergen - Let The Light In - Album CoverNews 

Anneke Van Giersbergen: il nuovo live album “Let the Light” in uscita il 31 luglio 2020

Let the Light in” è il nuovo live album di Anneke Van Giersbergen con l’orchestra da camera Kamerata Zuid, in pubblicazione il 31 luglio. Il set è stato registrato nel dicembre 2019 in sette concerti a North Brabant, provincia dei Paesi Bassi dove Anneke è nata.

Questa sarà la tracklist di “Let the Light in”:

1. Elegy in G Major (P.I. Tchaikovsky)
2. Waar Ben Ik Meneer?
3. Mental Jungle
4. Heute Nacht Oder Nie (M. Spoliansky)
5. Circles
6. Bist Du Bei Mir (G. Stölzel)
7. Stay
8. Let the Light in (new composition by Anthony Fiumara and Anneke)
9. Somewhere (Within Temptation)
10. Wonder
11. O Del Mio Dolce Ardor (C.W. Gluck)
12. Valley of the Queens (Ayreon)
13. She

Anneke Van Giersbergen è una cantante olandese, nota per la sua militanza nella gothic metal band The Gathering tra il 1994 e il 2007. Nel 1994 vinse l’audizione come cantante dei Gathering, che stavano cercando una nuova voce dopo i frequenti cambiamenti di cantanti negli ultimi due anni. Il suo primo album con la band fu “Mandylion“, uscito nel 1995. Oltre ai lavori con i Gathering ha al suo attivo collaborazioni con altri gruppi quali Lawn, con cui ha inciso la canzone “Fix“, The Farmer Boys e Ayreon. Nel 2006 ha collaborato con John Wetton e Geoff Downes nel loro album “Icon II – Rubicon“. Nel 2007 ha lasciato i Gathering per fondare una nuova band chiamata Agua de Annique, con cui fa un mix di pop e rock intimistico. Nel 2009 ha cantato nell’album “Addicted” del Devin Townsend Project e nel 2011 nell’album “Falling Deeper” degli Anathema. Tra il 2010 e il 2011 si esibisce varie volte insieme a Daniel Cavanagh con canzoni acustiche. Nel 2012 esce l’album “Everything Is Changing“, registrato a nome di Anneke e non degli Agua de Annique. L’album è improntato su un pop rock ricco di venature elettroniche, ma non mancano incursioni nel rock e sfumature metal. Nel 2013 esce “Drive“, album più omogeneo del precedente e più orientato su un alternative rock pieno di riff rocciosi, linee vocali melodiche e ritornelli da stadio.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.