News 

Timi Hansen: morto lo storico bassista dei Mercyful Fate

Lo storico bassista dei Mercyful Fate Timi Hansen, è morto dopo una lunga battaglia contro il cancro. La notizia della sua scomparsa è stata confermata sulla pagina Facebook della band, con un messaggio firmato direttamente da King Diamond. La malattia era stata resa nota al pubblico lo scorso agosto, quando i Mecyful Fate hanno annunciato le prime date live in programma per il 2020. Hansen aveva dichiarato che non avrebbe preso parte al tour, appunto, a causa della sua battaglia contro il cancro. Al suo posto è stato reclutato Joey Vera (Armored Saint/Fates Warning).

Di seguito le parole di King Diamond:

“Ho appena scoperto di aver perso uno dei miei più cari amici, che ha combattuto il cancro per molto tempo, in modo incredibilmente coraggioso.
Non era solo il mio compagno di stanza nei primi tour dei Mercyful Fate, ma era sempre il mio bassista preferito di tutti i tempi.
Ho avuto la fortuna di esserlo andato a visitare nel suo appartamento con altri buoni amici e abbiamo trascorso un bellissimo pomeriggio che non sarà mai dimenticato. L’ultima volta che ho parlato al telefono con Timi il 24 ottobre, ho capito che le cose erano diventate più difficili di quanto non fossero mai state, eppure ha detto “continuiamo a combattere”. Mi sento così triste per tutta la sua famiglia, hai la mia più profonda comprensione.
Riposa in pace, mio ​​caro, caro amico”.

King

Il bassista Timi “Grabber” Hansen ha suonato nella band heavy metal danese Mercyful Fate [1] dal 1981 al 1985 e dal 1992 al 1993, e King Diamond dal 1985 al 1987. Suona con le dita anziché con un plettro per chitarra. Molti hanno chiesto come Timi abbia acquisito “Grabber” come soprannome. Apparentemente Timi suonava un Gibson G3 Grabber. Un commesso del negozio di musica iniziò a chiamarlo “Grabber” e il nome rimase. Consapevole che il significato potrebbe essere frainteso, cambiò lentamente il nome d’arte, Timi Grabber, tornando al suo vero nome, Timi Hansen.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.