Marduk - Valkyrja - Viktoria Europa Part 3 - Tour 2019 - PromoNews 

Marduk a Milano: una data live il 26 Aprile 2019

Marduk a Milano; La black metal band svedese Marduk ha annunciato le date europee. Di supporto suoneranno i Valkyrja e una seconda band ancora da annunciare.

Di seguito le date del tour europeo:

Apr 13 POL Zabrze @ Wiatrak
Apr 14 CZE Ostrava @ Barrack
Apr 16 CZE Brno @ Melodka
Apr 17 AUT Wien @ Viper Room
Apr 18 SVK Bratislava @ Randal
Apr 19 ROU Cluj Napoca @ /Form Space
Apr 20 ROU Bucarest @ Quantic
Apr 21 BUL Sofia @ Mixtape 5
Apr 23 MKD Skopje @ MKC
Apr 24 SRB Beograd @ Dom Omladine
Apr 25 CRO Zagreb @ Vintage Industrial Bar
Apr 26 ITA Milan @ Legend
Apr 27 SUI Luzern @ Konzerthaus Schuur
Apr 28 FRA Lyon @ CCO Villeurbanne
Apr 30 FRA Toulouse @ Metronum
May 01 ESP Barcelona @ Boveda
May 02 SP Madrid @ Caracol
May 03 POR Lisbon @ RCA Club
May 04 POR Porto @ Hard Club
May 05 SP Pamplona @ Totem
May 07 FR Colmar @ Le Grillen
May 08 HOL Helmond @ Cacao Fabriek
May 09 GER Munster @ Sputnikhalle
May 10 FR Nilvange @ Le Gueulard Plus
May 11 HOL Hoogeven @ Graveland Festival

I Marduk sono un gruppo black metal svedese nato nel 1990 il cui nome deriva dalla divinità babilonese Marduk, patrono della città di Babilonia e dio del Caos. Agli esordi il gruppo proponeva sonorità molto vicine al death metal, ma presto abbandonò questo stile e cominciò ad adottare tratti stilistici tipici del black metal. Il suo obiettivo era quello di creare il gruppo più violento e blasfemo mai esistito. Messosi subito all’opera i Marduk danno alle stampe, nel 1991, il loro primo demo intitolato “Fuck Me Jesus” divenuto ben presto storico per la copertina intrisa di erotismo blasfemo (raffigura una ragazza nuda intenta a masturbarsi con un crocifisso). Dopo l’esordio la band decide di registrare un EP (“Here’s No Peace“) che però sarà pubblicato solo sei anni dopo, nel 1997. Nel 1992 esce il loro primo disco ufficiale “Dark Endless“, l’anno successivo la No Fashion Records, che aveva sotto contratto i Marduk, decide di non continuare il rapporto così il secondo album “Those of the Unlight” esce per i francesi della Osmose. Nel 2009 con “Wormwood” la band svedese prosegue sul sentiero dell’innovazione, proponendo all’interno del disco diverse tracce “midtempo” che costruiscono un’atmosfera minacciosa e oppressiva, comunque nell’album sono presenti numerose canzoni che mantengono ancora quella velocità cupa e distruttiva e nell’insieme si può giudicare quest’ultimo lavoro come uno degli album più riusciti nella lunga discografia dei Marduk assieme al precedente “Rom 5:12“.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.