Martin BirchNews 

Martin Birch: morto lo storico produttore inglese

Martin Birch, lo storico produttore inglese, è morto ieri 9 Agosto all’età di 71 anni. Birch è stato una figura importantissima nell’ambito della produzione musicale, avendo lavorato ad album come “Mob Rules” ed “Heaven And Hell” dei Black Sabbath, tutti i full length degli Iron Maiden fino a “Fear Of The Dark“, “Rising” dei Rainbow, “Slide It In” dei Whitesnake, per citare solo alcuni dei suoi lavori di produzione. Nella sua carriera, Birch ha lavorato anche con i Deep Purple, i Blue Oyster Cult, i Fleetfood Mac e così via. Si stanno moltiplicando i commenti e i ricordi sui social, da parte dei musicisti che hanno lavorato con lui, da David Coverdale a Geezer Butler, e di altri musicisti che lo ricordano come vera leggenda della musica.

Martin Birch è stato un produttore discografico e tecnico del suono britannico, attivo soprattutto tra gli anni settanta e gli anni ottanta. Ha prodotto dischi, tra gli altri, per Deep Purple, Rainbow, Black Sabbath, Iron Maiden, Whitesnake, Blue Öyster Cult e Fleetwood Mac. Si è ritirato nel 1992 dopo avere prodotto “Fear of the Dark ” degli Iron Maiden. È considerato uno dei migliori produttori di musica hard rock di sempre. La canzone “Hard Lovin’ Man“, presente nell’album “Purple in Rock” dei Deep Purple, è a lui dedicata. Birch appare inoltre nel videoclip di “Holy Smoke” degli Iron Maiden. Il 9 Agosto 2020, David Coverdale dei Whitesnake ha reso pubblica la notizia della sua morte, avvenuta il giorno stesso.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.