Monolord @ Traffic - 05 10 2015Live Report Live Report Internazionali 

Monolord + Riti Occulti + Nineleven @ Traffic Live Club – 05 10 2015

Grande serata del 5 ottobre al TRAFFIC Live Club dedicata al doom metal, che ha visto come headliner gli svedesi MONOLORD, accompagnati sul palco per l’occasione da due ottime realtà italiche: Riti Occulti e Nineleven.
Colpi di sound doom e black più mortale e nero che ci sia.

Il servizio fotografico ed il report di Stefano Panaro immortalano l’evento in tutta la sua ineluttabile oscurità.

Nineleven

Gux: chitarre, synth, campionatori
Arch Stanton: basso
Max Jones: batteria
Ordnal: synth, chitarra, noise

Nomi d’arte che nascondono una band italiana nata nel 2013. Il loro heavy, death, doom sound lento e greve è carico di disagio nero come la pece, il tutto amplificato dalla volontaria e ben studiata scelta di tenere spente le luci frontali del palco… un tocco di classe per l’impatto scenico che chiaramente la band ha voluto trasmettere al pubblico presente, (un poco meno agevole per le foto live).
La band è ancora alla ricerca di un’etichetta discografica per la diffusione del suo primo album di prossima pubblicazione, ma ha già chiara la direzione da prendere, con pezzi corposi e cupi che faranno sicuramente piacere agli amanti del genere.

Set List
Giordano Bruno (Intro)

Ansia
Elsewhere
Nineleven
We Will Remember
Misantropus
Deep Space (Outro)

Riti Occulti

Serena Mastracco: voce in scream
Elisabetta Marchetti: voce
Niccolò Tricarico: basso
Ivano Mandola: batteria
Giulio Valeri: synth

La band romana, formatasi nel 2011 propone una fusione tra blackened, doom e stoner.
Una fusione di generi che funziona in modo impeccabile; la contrapposizione tra la voce scream di Serena (potente e graffiante) e quella da soprano di Elisabetta (pulita ed ipnotica) è un perfetto connubio alchemico, come in “Aes”. Il sound cupo e misterioso è a tratti straziante, talmente ben strutturato nei loro pezzi che non si sente l’assenza della chitarra, grazie anche al synth di Giulio e al basso corposo di Niccolò (notevolissimo in “Ferrum”), il tutto ottimamente accompagnato da Ivano dietro le pelli.
Scenicamente i nostri sono spettacolari, dal vestiario in tema ai suggestivi candelabri sul palco per creare un’atmosfera crepuscolare perfettamente idonea al metal proposto e armonicamente assecondati dalle luci di scena.
La maggior parte dei pezzi proposti provengono dal loro secondo studio album, intitolato “SECTA”, pubblicato con la Epidemie Records, album che ha meritatamente ottenuto positive recensioni, senza dimenticare il primo album dal titolo omonimo che è stato recentemente ristampato.
Da Vedere Live assolutamente, complimenti.

Set List

Intro-Nigredo
I’m nobody
Aes
ferrum
desert of soul
argentum
aurum
alcyone

Monolord

Ed eccoci finalmente alla band principale. Il Trio svedese di Goteborg, formato nel 2013 da Thomas V Jäger (chitarra e voce), Esben Willems (batteria) e Mika Häkki (basso), con all’attivo due album, “Empress Rising” e “Vaenir“, entrambi con la RidingEAsy Records, arrivano nella capitale nel pieno di un tour che a metà ottobre li porterà negli USA, con tutta la loro carica di doom/stoner sludge.
Guardandoli si direbbe che siano usciti direttamente dagli anni ’70, con un look rock molto classico, a partire dalla bandana ed i baffoni di Thomas, per finire con le spillette e le toppe di Esben e Mika.
Il live, incentrato sul meglio della loro produzione è d’impatto, crudo e senza troppi fronzoli, con ritmi lenti ed un sound granitico.
La voce di Thomas alimenta quella sensazione di psichedelia, a tratti ipnotica, dei loro pezzi, specialmente quelli tratti dal loro secondo album.
Di pregevole fattura ed esecuzione “We Will Burn” e “Died a Million Times“, entrambi estratti da “Vaenir“, dove si sente maggiormente la vena sludgy.
Infine, da menzionare “Empress Rising“, title track estratta dal primo studio album, eseguita a chiusura di una bellissima serata a tutto doom che i presenti non dimenticheranno facilmente.

Set List

Icon
Audhumbla
We will burn
Cursing the one
Died a million times
Empress Rising

Gallerie Fotografice a cura di Stefano Panaro
Per le foto in alta risoluzione: info@romebywild.it

Si ringraziano per le scalette i Nineleven e Riti Occulti, e Ilaria Degl’Innocenti per quella dei MonoLord.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.