Mortiis - Geisteskrank - Single CoverNews 

Mortiis: il download gratuito del quarto singolo “Geisteskrank”

Geisteskrank” è il quarto singolo digitale che Mortiis pubblicherà il 26 agosto.
La canzone, che non è inclusa nell’ultimo album “The Great Deceiver“, inizia come remix di “The Shining Lamp of God” per poi trasformarsi in un brano nuovo.
Geisteskrank” fa parte della colonna sonora del cortometraggio del regista norvegese Reinert Kiil Vardøger.

cliccaqui per ascoltare il download gratuito di “Geisteskrank

Di seguito il commento di Mortiis:

“Il titolo originario di “The Shining Lamp of God” era “Zeitgeist” ma poi l’abbiamo cambiato”. Reinert Kiil l’ha però voluta utilizzare per la colonna sonora della prima parte del suo film”.

Il film Vardøger sarà scaricabile gratuitamente con la canzone.

The Great Deceiver“, il nono album di Mortiis, è stato pubblicato qualche mese fa da Omnipresence.

Havard Elefsen, vero nome di Mortiis ex Emperor, in Norvegia nel 1999 fa nascere il progetto Mortiis che conosciamo adesso. Håvard decide di trasformare il suo progetto solista in una band e di cambiare anche le sonorità, nettamente diverse dai primi lavori; passa quindi dalla dark ambient a un industrial rock che suona come un connubio fra Combichrist, Suicide Commando e Nine Inch Nails con qualche influenza Elettro-pop. In questi anni il musicista collabora con nomi importanti come la cantante inglese Sarah Jezebel Deva (ai tempi con i Cradle Of Filth) e il chitarrista Anglo-Svedese Christopher Amott ed assume nella formazione diversi membri dei Lost In Time. A contribuire all’intrigante aspetto musicale si aggiunge anche un look molto particolare che si distacca completamente dall’abbigliamento da Blackster che Mortiis aveva ai tempi degli Emperor: trasforma i suoi capelli lisci in lunghi Dreadlocks e comincia a portare una maschera da folletto durante i concerti che subirà diverse modifiche. Il suo intrigante look lo ha fatto definire da molti (sicuramente in maniera scherzosa) come un troll, un goblin o un elfo.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.