Pestilence - HadeonNews 

pestilence: il nuovo brano “Non Physical Existent”

Non Physical Existent” è il nuovo brano dei Pestilence disponibile online. La traccia si trova nel nuovo album della band “Hadeon” che verrà pubblicato a Marzo 2018 per Hammerheart Records. Il disco racconta di una realtà ricca di sfaccettature e abitata da presenze aliene e interferenze negative. L’artwork di copertina è opera dell’artista Santiago Jaramillo (Lock Up, Dying Fetus, Inquisition). L’artwork definitivo della copertina è opera di Michal “Xaay” Loranc, mentre la prima versione, pubblicata in ottobre, è stata modificata per accuse di plagio.

Ascolta qui il brano “Non Physical Existent

Ricordiamo che i Pestilence torneranno in Italia per tre date live il prossimo febbraio:

08.02.2018 – Traffic Club –Roma
09.02.2018 – Alchemica – Bologna
10.02.2018 – Elyon Club – Rozzano (MI)

I Pestilence sono una band olandese, fondata nel 1986, che iniziò la propria carriera suonando death metal tradizionale. Successivamente il gruppo ha assunto maggiore complessità ed incorporato parti jazz fusion nella propria musica, fino ad essere considerato uno dei fondatori del technical death metal. La band si è sciolta una prima volta, dopo la pubblicazione di quattro album, nel 1994. Si è poi riunita nel 2008 e, quindi, sciolta nel 2014 con altri tre album all’attivo. Quindi, si riunisce nel 2016 per volontà del solo Patrick Mameli per registrare un nuovo disco con dei nuovi componenti. I Pestilence, Patrick Mameli (chitarra, voce), Randy Meinhard (chitarra), Marco Foddis (batteria), registrarono due demo prima di ricevere molta attenzione dalla Roadrunner Records. Dopo il primo demo Martin van Drunen (basso/voce) entrò a far parte del gruppo. Questi due demo, “Dysentery” (1986) e “The Penance” (1987), erano ancora molto grezzi, a metà strada fra i Possessed e “Schizophrenia” dei Sepultura. Dopo la firma di un contratto con la Roadrunner Records, i Pestilence pubblicarono il loro primo disco, “Malleus Maleficarum” nel 1988, continuando a raffinare il loro approccio al thrash metal.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment