Acid DeathRecensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Acid Death – “Hall Of Mirrors”

Acid Death sono una band greca attiva già dal 1989. Dopo un lungo stop, tornano sulle scene nel 2011 fino ad arrivare alla presentazione dell’ultima fatica “Hall Of Mirrors” del 2015. Etichettata inizialmente come band thrash metal, negli anni si sono avvicinati sempre di più al progressive death metal.

Hall Of Mirrors” è composto da 10 brani, 9 se togliamo “Hell’s Maw” che è una intro, non un vero brano.
Il disco è carico di energia e, devo dire, tutto sommato anche abbastanza originale. Sicuramente ben suonato, già dalla seconda traccia, “Mental Slime“, l’ascoltatore non ha scampo: quello che vogliono dire questi guy di Atene è più che chiaro. Ritmi serrati, double bass come se non ci fosse un domani, chitarre devastanti e voce incazzata quanto serve.
Truth Revealed” li riavvicina un po’ agli esordi thrash, “Life and Death” è invece un bel brano molto particolare, il pezzo clean è notevole anche se riescono senza dubbio a rendere di più quando indossano la gimmick super metallara.
The Unfair Fight” sottolinea l’ottimo lavoro del batterista e la successiva title-track il lavoro più che buono di tutta la band. “Hall Of Mirrors” è veramente una track progressive, lenta ed inesorabile. Da fan sfegatato del doppio pedale, non posso che apprezzare i suoi ritmi scanditi.
Acid Death - Hall Of MirrorsAssolutamente progressive anche “Taste of the Erratic”, mentre con “Ghostship” mi tornano in mente i cari vecchi In Flames – che oggi non esistono più – forse la voce, o il lavoro delle chitarre mi riporta ai gloriosi tempi di The Jester Race o Whoracle della band svedese.
Planes of the Eternal Dead” strizza un po’ l’occhio ai Protest The Hero (bene, quindi!) e sembra anche uno dei pezzi più interessanti dell’album.
Chiude questo lavoro il brano “Supreme Act of Heroism” che già mi esalta dal titolo. Ottimo l’inizio come ottimo il lavoro delle chitarre e bel finale fino ad arrivare al noise terrificante che accompagna il defender alla fine del disco.

In definitiva “Hall Of Mirrors” è un buon disco. Si sente lontano un chilometro che non si tratta di una band emergente e, per essere in vita dal 1989, le idee non sembrano ancora finite.

Acid Death – “Hall Of Mirrors”

Band/Artista: Acid Death
Album: “Hall Of Mirrors”
Data Pubblicazione: settembre 2015
Etichetta: 7Hard
Produzione: Acid Death e Fotis Benardo, presso i Devasoundz Studio, Atene. Mixaggio e Master di Fotis Benardo
CD fisico in digipack contenente materiale interattivo: Completa biografia della band e i video in HD di “Mental Slim” e “Truth Revealed”

Tracklist – “Hall Of Mirrors”

1-Hell’s Maw
2-Mental Slime
3-Truth Revealed
4-Life And Death
5-The Unfair Fight
6-Hall Of Mirrors
7-Taste Of The Erratic
8-Ghostship
9-Planes Of The Eternal Dead
10-Supreme Act Of Heroism

Line Up – “Hall Of Mirrors”

Savas Betinis: basso elettrico, voce
Dennis Kostopoulos: chitarra solista e ritmica
John Anagnosyou: chitarra solista e ritmica
Costar Alexakis: batteria

Acid Death, sito ufficiale > link

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.