Recensioni Nazionali 

Recensione di Last Mistake – “On the road to nowhere”

I Last Mistake sono attiva dal lontano 1998, hanno pubblicato 2 dischi sotto etichetta e di recente, nel’aprile 2013 precisamente, si sono ripresentati al pubblico con questo ultimo lavoro che a detta degli stessi Last Mistake si caratterizza per la ricerca di suoni nuovi e più accattivanti, oltre che per la natura indipendente del progetto.

Personalmente non conoscevo i Last Mistake prima di chiedergli i brani per organizzarmi la recensione, mi sono messo all’ascolto e sono rimasto rapito fin dal primo momento dalla ricercatezza della loro musica, chiamarlo prog sarebbe assolutamente riduttivo, anche se l’influenza sembra esserci.

Il disco presenta 7 brani la cui spina dorsale è chiaramente rock ma vi sono anche momenti più melodici che fanno assolutamente la differenza; li ritroviamo soprattutto nei ritornelli, ed è qui che sta la magistrale bravura dei Last Mistake, in grado di coinvolgere alla grande ed immediatamente l’ascoltatore, anche quello che come me magari si approccia a loro per la prima volta.

Consiglio a tutti di ascoltare “On the road to nowhere”, prendetevi 30/35 minuti di tempo per fare un viaggio, fatto di note a tratti anche malinconiche, dal quale tornerete sicuramente piacevolmente sorpresi e soddisfatti; il perfetto mix di rock e momenti melodici regala all’ascoltatore un turbinio di emozioni differenti e tutte da interpretare secondo il proprio volere.

Tracklist:
1- Living in a lie
2- On the road to nowhere
3- Starlight
4- Heroes and madman
5- Dancin’ on a river of blood
6- Waiting for you
7- Back to my life

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.