Too Left 2 Be Right - SOS Mall - Album CoverRecensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di Too Left 2 Be Right – “SOS Mall”

SOS Mall” è il primo album, lungo e tutto intero, dei Too Left 2 Be Right, dopo un primo EP di assaggio risalente ormai a 3 anni fa, intitolato “Life, Music and Other Funny Tragedies
I Too Left 2 Be Right si sono formati a Roma nel 2012 e sono composti da PieX (voce e campionatore), Fabrizio Sclano (chitarra), Mauro Borioni (batteria) e Marco Termine (basso).

Niente da fare. Ormai cominciare un album con suoni elettronici-barretta-industriali è la prassi per ogni gruppo più o meno emergente. Come se si corresse il rischio di essere esclusi da una specie di comunità segreta. Guai a farlo! Per fortuna dopo pochi secondi la musica si trasforma in un rock funky dai suoni puliti e secchi, e riff frastagliati come piace tanto a noi. Le tastiere restano a sottolineare i momenti più d’atmosfera e notturni, alternate a grintose aperture di chitarra hard.
Tutti elementi già presenti in modo mirabile nel brano d’apertura “Sound of Chains“.
Number Than Me” e “New Device” accentuano il gusto hard rock, ma senza rinunciare agli innesti funky che sono talmente ben inseriti da non percepirsi ad un ascolto più distratto.
Shopping Bag” alleggerisce i toni, ma in compenso fa zampettare sulla poltrona. Terminato il brano ci si sorprende ancora a fischiettarlo, a discapito del successivo Too Left 2 Be Right - "SOS Mall"If You Want“… che non se lo merita. Bisogna far ripartire la traccia da capo. Atmosfere cupe e tese e un cantante un pizzico più arrabbiato.
Cambio di registro ancora più deciso con “Keep My Colours” nella quale si inseriscono chitarra acustica e atmosfere ancora più soft, quasi ovattate, che sfociano poi in un refrain di ampio respiro.
Drink Designer” sa farsi valere con la sua atmosfera giocosa ma con un riff micidiale, pieno di stacchi e pause.
Killer Application” è l’inevitabile brano messo per fare CD. Tutt’altro che brutto, ma aggiunge poco a quanto sentito fino adesso.
Siamo verso la fine dell’album: a questo punto saremmo già soddisfatti, anche se i restanti due brani non fossero all’altezza. E purtroppo “Cluod Fighter” mi ha dato questa impressione.

E siamo al termine con la title track, “SOS Mall“. Il brano, con i suoi 7 minuti e passa, è il più lungo della raccolta. Musicalmente è un… lungo blues zappiano, tormentone e farcito di slogan e cori. Un esperimento, come specificano gli stessi Too Left 2 Be Right:

L’ultima traccia del disco (una ghost track) ha avuto una genesi un po’ particolare, diventando una sorta di esperimento social. Tramite la nostra pagina facebook abbiamo postato il ritornello della canzone, invitando chiunque volesse a cantarlo in cuffia registrando la propria voce. Successivamente abbiamo chiesto di inviarci i vari file via mail per costruire insieme un “gigantesco coro” da inserire alla fine dell’album. La risposta è stata sorprendente, abbiamo ricevuto tantissimi file da amici musicisti con cui abbiamo condiviso il palco. Sul finale della canzone si può sentire anche il divertente contributo di John Macaluso (batterista di Ark, James LaBrie Band, Malmsteen, Simphony X).

Ai Too Left 2 Be Right forse manca la capacità di sorprendere con continui cambi di stili, diversi ma miscelati con sapienza, come possiamo trovarli in gruppi similari tipo 099, recensiti dal collega Simone Milan). Sono più lineari, ma non per questo meno interessanti. Sicuramente più curati negli arrangiamenti, non abbracciando il gusto al raw dei What A Confus!on con “Lagolize It”.
Lo speech del cantante passa dal melodico al chiacchiericcio in un modo sorprendentemente sciolto per un non madrelingua anglofono.
In conclusione “SOS Mall” dei Too Left 2 Be Right è un album “abbastanza centrato da essere giusto”.
Da riascoltare.

Too Left 2 Be Right – “SOS Mall”

Band: Too Left 2 Be Right
Album: “SOS Mall”
Data Pubblicazione: 2016
Etichetta: Sliptrick Records

Tracklist

1-Sound of Chains
2-Number Than Me
3-New Device
4-Shopping Bag
5-If You Want
6-Keep Designer
7-Drunk Designer
8-Cloud Fighter
10-SOS Mall (ghost track)

LineUp

Pietro Tardioli: voce
Mauro Borioni: batteria
Fabrizio Sclano: chitarra
Marco Termine: basso

Too Left 2 Be Right su Facebook

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.