Ronnie AtkinsNews 

Pretty Maids: Ronnie Atkins ricoverato in ospedale

Ronnie Atkins, cantante dei Pretty Maids, sarebbe stato vittima di uno sfortunato colpo in testa, dalle cause ancora ignote, durante il tour della band in Svizzera. L’incidente, che sembrerebbe per fortuna senza gravi conseguenze, ha però costretto il frontman in ospedale e ha portato alla cancellazione degli ultimi tre show previsti per i Pretty Maids.

Di seguito il commento dei compagni di band:

“Le ultime notizie ci dicono che è cosciente, ma dovrà rimanere in ospedale per un po’ di tempo. Di conseguenza, dobbiamo cancellare gli ultimi tre show del nostro tour. Quando Ronnie si sarà ripreso del tutto, torneremo per recuperare questi spettacoli e girare il nostro DVD, come previsto. Ci scusiamo con tutti voi, ma la nostra preoccupazione principale, al momento, è la salute di Ronnie“.

I Pretty Maids si formarono nel 1981 dal chitarrista Ken Hammer, originariamente come cover band di gruppi come Rainbow e Thin Lizzy, ma presto iniziarono a comporre anche materiale proprio. La prima incarnazione della band vedeva Hammer, il bassista John Darrow ed il batterista Phil Moorheed. L’anno seguente venne aggiornata la formazione con il frontman. Ronnie Atkins, il secondo chitarrista Pete Collins ed il tastierista Alan “Stevie” Owen.
La prima demo del gruppo, registrata nel tardo 1982, includeva i brani “Shelley The Maid” e “City Lights“. Pochi mesi dopo seguì la pubblicazione di un’altra demo, contenente le tracce “Children Of Tomorrow“, “Fantasy” e “Warchild“. Altre demo vedevano “Heavy Metal“, “Rave On“, “Cold Killer” e “Bad Boys“. Tutte queste demo vennero incise agli studios della Bullet Records situati a Stoke on Trent, Gran Bretagna, durante l’ottobre 1983, P.A.R. Records negli Stati Uniti e i Fingerprint in Danimarca. Poco dopo la pubblicazione del mini-album “Pretty Maids“, il gruppo si assicurò una serie di date nel 1983, di supporto ad un’altra band sotto contratto con la Bullett, la NWOBHM band Le Griffe, nei club britannici. Altre demo includevano brani come “No More“, “Nightranger“, “Queen Of The Night” e “Cold Killer“. Tutte queste tracce, alcune con il titolo cambiato, appariranno in quello che sarà il loro debutto.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.