Thunderstick - Something Wicked This Way Comes - Album CoverNews 

Thunderstick: Il nuovo album solista “Something Wicked This Way Comes” il 31 Luglio 2017

Something Wicked This Way Comes” è il titolo del nuovo e secondo album solista di Thunderstick, l’ex batterista dei Samson, band in cui militò Bruce Dickinson prima di entrare negli Iron Maiden. Il full lenght uscirà il prossimo 31 luglio.

Di seguito il commento di Barry Graham Purkis, il vero nome di Thunderstick:

“Quest’album sarebbe maggiormente appropriato al Thunderstick di un’altra epoca, ma riveste comunque un certo rilievo anche oggi. Il tutto prese forma a causa della tragica morte della nostra storica cantante Jodee Valentine all’età di soli 55 anni. La scomparsa di Jodee mi ha colpito duramente e volevo realizzare qualcosa per rendere omaggio alla sua memoria. Ci sono alcune canzoni che abbiamo suonato per la prima volta dal vivo che tuttavia non sono mai state pubblicate insieme ad altre scritte appositamente per questo lavoro. Un nuovo album, una nuova line-up, una nuova era”.

Thunderstick Line Up:

Thunderstick (batteria)
Martin Shellard (chitarra)
Dave Kandy Kilford (chitarra)
Rex Thunderbolt (basso)
Lucy V (voce)

Questa sarà la tracklist di “Something Wicked This Way Comes”:

01. Dark Night Black Light
02. Don’t Touch I’ll Scream
03. Go Sleep With The Enemy (I Dare Ya)
04. The Shining
05. Encumbrance
06. Fly ‘N’ Mighty
07. Lights (Take Me Away)
08. Blackwing
09. Thunder Thunder ’17
10. I Close My Eyes

Thunderstick, nome d’arte di Barry Graham Purkis è un batterista britannico. La caratteristica di questo batterista consisteva nel fatto che sul palco si esibiva mascherato, portando sul volto una guaina in pelle, dal sapore fortemente sadomaso, che ne nascondeva i lineamenti. Nel video del 1980 dei Samson, “Biceps Of Steel“, appare a volto scoperto nei panni del super roadie costretto a lottare contro le forze maligne che cercano di disturbare il concerto della band. Purkis conobbe il chitarrista Paul Samson, leader dei Samson, che rimase stupito dall’abilità del giovane e gli chiese di unirsi alla sua band, prendendo il posto di Clive Burr (che, ironicamente, si unì agli Iron Maiden). Proprio a quel periodo risale la nascita del nome d’arte di Purkis Thunderstick, che iniziò ad esibirsi vestito in pelle e cuoio, portando una maschera sadomaso sul volto e rinchiuso in una gabbia, diventando in breve il simbolo dei Samson.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.